Forza Nuova sarà parte civile al processo contro gli aggressori. Domani Fiore a Palermo | ilSicilia.it :ilSicilia.it
Palermo

Il leader del movimento di destra sarà a piazza Crispi

Forza Nuova sarà parte civile al processo contro gli aggressori. Domani Fiore a Palermo

di
23 Febbraio 2018

Forza Nuova si costituirà parte civile al processo contro gli aggressori, che due sere fa hanno teso un agguato a Palermo al segretario provinciale del movimento di destra, Massimo Ursino.

“Mentre continuano i tentativi di intimidazione dei centri sociali contro i candidati di Italia agli Italiani – si legge in una nota dei forzanovisti – una scritta inequivocabile è apparsa stanotte su un muro di un paese del palermitano. Per non parlare delle fake news sulle modalità di svolgimento della nostra iniziativa elettorale”.

Forza Nuova conferma la presenza di Roberto Fiore a Palermo sabato 24 febbraio alle 18.30. L’appuntamento è in piazza Crispi.

“Reagire contro le pratiche terroristiche – conclude la nota – è una battaglia di libertà”.

Intanto, il gip di Palermo Roberto Riggio si è riservato la decisione che dovrà stabilire se convalidare o meno il fermo ed eventualmente disporre la custodia cautelare in carcere per Giovanni Codraro e Carlo Mancuso, i due giovani che, insieme ad altri sei ragazzi, martedì sera, avrebbero legato con del nastro adesivo e picchiato Ursino. Per entrambi, esponenti del centro sociale Anomalia, l’accusa è di tentato omicidio.

All’udienza di convalida ha partecipato, per l’accusa, il procuratore aggiunto Ennio Petrigni che ha disposto il fermo e ne ha chiesto ieri la convalida al gip. Per la vicenda sono stati denunciati a piede libero altri quattro ragazzi, mentre due sono ancora ricercati.

Giovanni Codraro e Carlo Mancuso, difesi dall’avvocato Giorgio Bisagna, si sono avvalsi della facoltà di non rispondere davanti al gip. 

Si spera che il clima sabato pomeriggio a Palermo non sia arroventato dalla violenza, come avvenuto in occasione del cosiddetto “corteo antifascista” di Torino.

A questo proposito è intervenuta con una nota Gabriella Giammanco, portavoce in Sicilia di Forza Italia: “Più che antifascisti ieri – ha detto – per le strade di Torino, ho visto solo un corteo di gente antidemocratica che ha manifestato con violenza scagliandosi contro le Forze dell’ordine. Mi chiedo se questi possano definirsi cortei antifascisti perché ciò che emerge è solo odio verso l’altro, verso ogni forma di ordine precostituito, verso le Istituzioni”.

“Per antonomasia l’antifascismo dovrebbe essere caratterizzato dal disprezzo nei confronti della violenza e dell’intolleranza verso il prossimo, invece in questi giorni abbiamo assistito a spedizioni squadriste che ci riportano indietro nel tempo e fanno riaffiorare ricordi di un brutto passato. La politica smetta di parlare di fascismo e di antifascismo e affronti l’emergere di una spirale pericolosa che rischia di trasformarsi in un vortice di violenza fuori controllo” conclude Giammanco.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Dopo Tanta Primavera è Giusto che Giunga l’Estate

Gli uomini invecchiano. I tempi cambiano e risulta naturale, necessario, saggio il cercare di andare avanti. Occorre metabolizzare i buoni e soprattutto i cattivi momenti, ma per evitare muri, divisioni ideologiche o di principio, non bisogna avere paura dell'alternanza e della necessità di dare una chance a chi vuole guadagnarsela sul campo. Nessuno è custode della verità assoluta.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.