Foss, Lo Curto (Udc): "Fare chiarezza su situazione economica" | ilSicilia.it :ilSicilia.it

azione ispettiva e audizione per i vertici in Ars

Foss, Lo Curto (Udc): “Fare chiarezza su situazione economica”

di
13 Febbraio 2020

Un’audizione congiunta delle commissioni parlamentari Cultura e Bilancio dell’Ars per affrontare la situazione di stallo che vive la Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana è stata chiesta oggi dal capogruppo Udc Eleonora Lo Curto. In un nota inviata ai presidenti delle due commissioni di Palazzo dei Normanni, l’esponente centrista chiede che vengano sentiti il presidente della Foss Maria Elena Volpes, il sovrintendente Antonio Marcellino, l’assessore regionale al Turismo Manlio Messina, il dirigente generale Lucia Di Fatta e i rappresentanti sindacali. “La Foss sta vivendo un vero e proprio caos e da diversi mesi si susseguono voci su una precaria situazione economica dell’ente che, tra l’altro, riceve ingenti finanziamenti regionali. Ho chiesto – afferma Eleonora Lo Curto, capogruppo Udc all’Ars –  un’audizione dei vertici del teatro Politeama per fare chiarezza e nello stesso tempo ho avviato un’azione ispettiva presso il Dipartimento Turismo volta a comprendere la reale situazione contabile. Intendo conoscere gli esiti dell’ispezione ordinata dall’Assessorato regionale al Turismo e i verbali del Collegio dei Revisori. Non è possibile che ad oggi non si abbia certezza sulla presentazione, da parte del sovrintendente della Foss, del bilancio di previsione 2020 e del bilancio pluriennale. Se ciò fosse vero, ci troveremmo davanti ad una insanabile violazione delle previsioni statutarie, della quale si dovrebbe prendere atto senza indugi”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.