Frana A18 Letojanni: appaltati i lavori. Musumeci: "Finisce una grande vergogna" :ilSicilia.it
Messina

la svolta dopo 4 anni

Frana A18 Letojanni: appaltati i lavori. Musumeci: “Finisce una grande vergogna”

di
14 Agosto 2019

Via libera all’appalto dei lavori per rimuovere la frana di Letojanni sull’autostrada A18 Messina-Catania. La Protezione civile regionale ha infatti assegnato provvisoriamente l’appalto dal valore di 15 milioni di euro: prevista la messa in sicurezza del versante franato nel 2015 e la costruzione di due gallerie autostradali. “La frana di Letojanni – ha reso noto il presidente della Regione Nello Musumeci – rappresenta una delle più grandi vergogne che abbiamo trovato sul tavolo al nostro insediamento. In quattordici mesi di azione di governo, siamo riusciti a cancellare lunghi anni di trascuratezza, di inefficienze della politica e della burocrazia, rispettando la tabella di marcia che ci eravamo prefissati. Abbiamo lavorato sodo per recuperare il tempo perduto e dare ai siciliani la sicurezza e le infrastrutture che meritano”.

Falcone e Musumeci
Falcone e Musumeci

“Quest’opera – ha aggiunto l’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falconesarà il simbolo della radicale e virtuosa inversione di tendenza, sostenuta dal Governo Musumeci, nella gestione autostradale messa in campo dal Cas in Sicilia. Avevamo detto che entro la fine di agosto la gara si sarebbe conclusa e siamo riusciti ad anticipare i tempi. Anche per questo, vogliamo ringraziare il presidente Salanitri e i componenti della commissione d’appalto per il puntuale impegno delle sedute di gara, prolungatesi per soli 40 giorni. A tappe forzate – conclude l’assessore alle Infrastrutture – arriveremo all’aggiudicazione definitiva e riteniamo, dunque, che entro ottobre il cantiere possa aprire i battenti”.

Adesso ci si aspetta che i lavori possano partire al più presto possibile per porre fine a quattro anni di disagi e di proteste in una vicenda che ha destato scalpore anche in tutta Italia, finendo persino sulle cronache nazionali per i ritardi che hanno caratterizzato l’iter finalizzato alle opere di risanamento dell’area interessata dalla frana.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv Medical Drama: Emozioni in corsia

Di serie tv Medical Drama ( serie tv ambientate in ospedale) ne sono state realizzate moltissime; soprattutto in questi ultimi anni, alcune  hanno riscosso un tale successo che i protagonisti sono diventati i medici o gli infermieri che tutti noi vorremmo incontrare

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin