Franceschini: "Taormina Film Fest importante segnale di ripartenza del Paese" :ilSicilia.it
Taormina

il ministro a sostegno della rassegna

Franceschini: “Taormina Film Fest importante segnale di ripartenza del Paese”

di
16 Giugno 2021

Il Ministro della Cultura, Dario Franceschini, ha inviato un messaggio di saluto e di sostegno alla 67^ edizione del Festival del Cinema di Taormina.

“Il Festival di Taormina è un altro segnale importante di ripartenza che l’Italia lancia a se stessa e al mondo. Il Taormina Film Fest, giunto alla sua 67esima edizione, presenta un programma di grande qualità e ci fa guardare al futuro con entusiasmo ed ottimismo perché dimostra che ci può essere un’offerta culturale compatibile con l’esigenza di massima cautela. Questo festival dimostra che anche la settima arte può ripartire in condizioni di sicurezza. Tutte le attività vanno aiutate ma ci sono dei settori che hanno un maggiore valore sociale e aggregativo, soprattutto in questo particolare momento storico”.

“Con l’insorgere della pandemia il governo ha sostenuto l’intera filiera del cinema e dell’audiovisivo, dalla produzione sino alle sale cinematografiche, sino alle imprese di distribuzione. La portata degli interventi contenuti nel Recovery e quanto fatto in questo anno confermano che c’è una scelta dello Stato sul cinema come politiche industriali. Non è più un tema legato alle politiche culturali, c’è ormai la convinzione che investire in questore settore può dare un contributo centrale alla crescita e alla ripartenza economica del Paese. Auguro un grande successo al festival”. 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro