Franco Delivery Show: la magia del teatro a domicilio continua | FOTO :ilSicilia.it

una performance che parla di amore

Franco Delivery Show: la magia del teatro a domicilio continua | FOTO

di
11 Gennaio 2021

GUARDA LA GALLERY IN ALTO

È stato accolto con grande entusiasmo e numerose richieste il Franco Delivery Show, la grande rassegna di teatro a domicilio che durante le feste natalizie ha bussato a tante porte e donato un po’ di leggerezza su tutto il territorio siciliano (e che intende continuare a farlo anche nelle settimane a venire). Un progetto regionale lanciato dallo Spazio Franco di Palermo e Babel Crew, una chiamata collettiva a cui attori, danzatori, musicisti, narratori, cantanti e artisti di strada, senza limiti di età, hanno risposto senza esitazione, portando in scena i loro pezzi da repertorio sotto i balconi, nei cortili, in spazi all’aperto, nel rispetto delle misure anticovid.

“Le persone hanno bisogno di teatro, di arte, un modo catartico di vedere il reale. Siamo stanchi, abbiamo bisogno di ridere, piangere, sognare, e farlo insieme nel qui e ora è stupendo, una cosa potente!”, ha spiegato l’attrice Federica D’Angelo, che a questo SOS culturale ha replicato con Fragile, uno spettacolo che parla di emozioni, scritto due anni fa a Milano originariamente con il titolo Soddisfazione mai a nessuno/ performance per donna, sola, e oggi riadattato per esigenze pandemiche; ad applaudirla amici, una coppia di anziani, una famiglia con un bambino di 4 anni che capisce di amare la sua fidanzatina dall’odore.

Il testo inizia con Abbracciami, – prosegue l’artista palermitana – e intende sperimentare le sette emozioni primarie: rabbia, gioia, tristezza, disgusto, sorpresa, disprezzo, paura. Riadattarlo è stata una sfida, un esperimento da provare con il pubblico. Io mi presento come un pacco da scartare, e insieme ci esploriamo dentro, ci riconosciamo in una vulnerabilità universale. È una performance che parla di amore, ed è dura non potersi nemmeno sfiorare”.

Eppure, forse è vero, a volte le cose più belle non si possono né vedere né toccare, si possono solo sentire col cuore, e dove non riescono le parole, arriva la magia del teatroFragile è stato accolto anche nell’atrio di Palazzo Lampedusa, nel centro storico di Palermo, all’interno di un evento in compagnia di altri performer, e alla presenza di una cinquantina di condomini. La stessa magia ha inoltre raggiunto quartieri difficili, piccoli borghi tra le montagne, abbracciando le province di Trapani, Enna, Caltanissetta, Messina, Catania e Siracusa. Spazio Franco ha dato a disposizione tre ordini da offrire gratuitamente (dal quarto si fissa un prezzo, stabilito dall’artista stesso, o con la formula dell’offerta libera).

Fiabe, canti del Sud Italia, spettacoli di danza contemporanea, performing arts, monologhi, opere di teatrodanza e circoteatro: è appena calato il sipario su addobbi e decorazioni natalizie, ma non sul Franco Delivery Show e sul suo ampio menù che continueranno a bussare alle porte di tutti coloro che ne fanno richiesta.
Non è una soluzione alla crisi del mondo dello spettacolo, ai palcoscenici vuoti, alla mancanza di arte vissuta dal vivo, però è di certo una boccata d’ossigeno, un’occasione per ritrovarsi, per non perdere contatto con l’umanità, una luce in fondo a un tunnel apparentemente senza fine. L’iniziativa, ispirata al Barbonaggio Teatrale di Ippolito Chiarello, fondatore di U.S.C.A (Unità Speciali Continuità Artistiche), è stata promossa in collaborazione con Latitudini – Rete della scena contemporanea siciliana, Palermo suona e con il patrocinio della Regione Siciliana – Assessorato Turismo Sport e Spettacolo.

Il mio è un mestiere in cui posso fare e diventare qualsiasi cosa desidero; sei tu il tuo strumento, a servizio dell’altro”: conclude Federica D’Angelo da sempre completamente dedita a questo mestiere, e che dopo anni trascorsi al Nord è ritornata nella sua Sicilia. Ed ancora: “Il teatro è come un rito, un incontrarsi in un determinato momento con le persone in un luogo sacro, sul palco quindi, ma se non facciamo così, se non ci reinventiamo, se non teniamo in vita la sua essenza, moriamo noi artisti, muore il teatro, e non ce lo possiamo permettere”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Redazione

Dalle 700 bare ai Rotoli alla vita eterna!

Il progetto del cimitero da realizzare a Ciaculli risale al 2007, ben 13 anni or sono. Nel 2012 viene inserito nel piano triennale delle opere pubbliche del comune di Palermo, ma senza un euro di finanziamento
Politica
di Elio Sanfilippo

La politica, la storia e l’entusiasmo di zio Emanuele

Ci sarà tempo per ricordare la figura di Emanuele Macaluso, il suo impegno politico per liberare dal bisogno e dalla sofferenza la gente più povera e indifesa, migliorare le condizioni di vita dei lavoratori, tutelando diritti e dignità

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin