Fratelli d'Italia sale al 20,4% e sorpassa la Lega: il sondaggio politico :ilSicilia.it

i dati di Supermedia

Fratelli d’Italia sale al 20,4% e sorpassa la Lega: il sondaggio politico

di
26 Luglio 2021

Giorgia Meloni incassa nei sondaggi più consensi del leader della Lega Matteo Salvini, così Fratelli d Italia diventa ‘virtualmente’ il primo partito politico italiano.

I dati dell’ultima settimana elaborati da Supermedia di YouTrend per Agi rivelano che Giorgia Meloni ha guadagnato in questo intervallo di tempo lo 0,6 per cento, salendo dal 19,8 al 20,4. Contemporaneamente, la Lega ha perso 3 decimali, scendendo dal 20,6 al 20,3 per cento. Per quanto il vantaggio di FDI sia quindi pari a un decimo di punto percentuale (un’inezia, dal punto di vista statistico), il sorpasso è arrivato.

Il Carroccio perde per strada il primato che deteneva ininterrottamente da quasi tre anni: dalla fine dell’estate 2018 agosto a pochi mesi dopo la nascita dell’esecutivo Giallo-Verde presieduto da Giuseppe Conte. In quei giorni, il partito di Matteo Salvini – all’epoca in una fase di crescita impetuosa – superò proprio il suo nuovo alleato di governo, il Movimento 5 Stelle, che soltanto sei mesi prima aveva quasi doppiato la Lega nelle urne (32,7% contro 17,4%).

All’epoca, invece, Fratelli d’Italia era, per distacco, il terzo partito del centrodestra, dietro anche a Forza Italia, e nei sondaggi stentava a replicare persino il 4,4% ottenuto alle elezioni del 4 marzo. Oggi, dopo una crescita sorprendentemente costante – che ebbe inizio con il buon 6,5% delle Europee 2019 – FDI passa dal quinto al primo posto in meno di due anni.

Trattandosi di stacchi minimi e di sondaggi, tutto può cambiare nell’arco di poco tempo. Ed altri cambiamenti interessano le posizioni dei partiti quali il Movimento 5 Stelle registrando un calo  del -0,8% e scende così sotto il 15%: decisamente un’inversione di tendenza.

Tra i partiti minori, infine, c’è da sottolineare il buon andamento di Azione di Carlo Calenda, che guadagna mezzo punto, probabilmente grazie alla campagna elettorale per le prossime amministrative per fare il sindaco di Roma. E’ possibile che il leader di Azione stia raccogliendo consensi anche per il suo partito che sostiene il Governo Draghi, ma che sui territori si presenta con uno schema di alleanze “a geometria variabile”, talvolta in coalizione con il PD e altre volte (come a Roma) da solo.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Blog

di Renzo Botindari

Dopo Tanta Primavera è Giusto che Giunga l’Estate

Gli uomini invecchiano. I tempi cambiano e risulta naturale, necessario, saggio il cercare di andare avanti. Occorre metabolizzare i buoni e soprattutto i cattivi momenti, ma per evitare muri, divisioni ideologiche o di principio, non bisogna avere paura dell'alternanza e della necessità di dare una chance a chi vuole guadagnarsela sul campo. Nessuno è custode della verità assoluta.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.