Fratelli d'Italia, tutti i nomi in lista per le europee in Sicilia e Sardegna :ilSicilia.it

Meloni capolista

Fratelli d’Italia, tutti i nomi in lista per le Europee in Sicilia e Sardegna

16 Aprile 2019

Depositata in corte d’appello a Palermo la lista di Fratelli d’Italia per le elezioni europee per la circoscrizione Sicilia-Sardegna. Capolista sarà la presidente del partito, Giorgia Meloni.

raffaele-stancanelliNumero due in lista il senatore catanese Raffaele Stancanelli. L’ex sindaco di Catania era intervenuto al recente congresso di #DiventeràBellissima, il movimento fondato dal Presidente della Regione Nello Musumeci, e aveva polemizzato con la decisione di non schierarsi alle elezioni europee.

Adesso l’ufficializzazione della candidatura con Fdi.

Tra i candidati per un seggio a Strasburgo confermata la deputata nazionale Carolina Varchi. In corsa anche il sindaco di Avola Luca Cannata, fratello della deputata regionale Rossana.

L’avvocato messinese Maria Fernanda Gervasi, consigliere di quartiere nella città dello Stretto e proveniente dal mondo dell’associazionismo.

Confermata la candidatura di Ciccio Rizzo, già candidato sindaco a Lipari. Quest’ultimo entra in lista in quota Movimento Nazionale per la Sovranità, di Gianni Alemanno. La sua candidatura sarebbe dunque arrivata dopo l’interruzione dell’interlocuzione con la Lega del movimento dell’ex sindaco di Roma e l’accordo, appunto, con Fdi. Una candidatura questa che avrebbe destato qualche malumore nell’area sovranista siciliana.

Francesco ScarpinatoCandidato anche il consigliere comunale di Palermo Francesco Scarpinato. Per ufficializzare la sua adesione a Fratelli d’Italia, di recente, è arrivata Giorgia Meloni in persona a Palermo.

A chiudere la lista la sarda Antonella Zedda, di Cagliari.

 

LEGGI ANCHE:

A “Bar Sicilia” è ospite Giorgia Meloni: “Sul governo regionale giudizio sospeso” | VIDEO

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

L’Indivia e l’Invidia?

Ricordate ognuno è ciò di cui si circonda, se ci si circonda del nulla e se si dà spazio al nulla è perché per primi non si crede nel nostro valore e tutto questo credetemi non potrà durare, si ci vorrà ancora del tempo, ma questo “giorno della marmotta finirà”.
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.