Frode fiscale da 400.000 euro, sequestro dei beni ad un'azienda del Messinese :ilSicilia.it
Messina

OPERAZIONE DELLA GDF

Frode fiscale da 400.000 euro, sequestro dei beni ad un’azienda del Messinese

di
7 Ottobre 2020

Sequestro della Guardia di Finanza di Barcellona Pozzo Di Gotto ad una nota azienda locale operante nell’agroalimentare.

L’impresa, impegnata nella produzione e nella commercializzazione della carne, ha subito dai militari un sequestro preventivo da 400.000 euro. L’accusa è quella di frode fiscale.

LE INDAGINI

Secondo gli investigatori la società, dopo aver accumulato importanti debiti con l’Erario risultava ora formalmente riconducibile ad una nuovo amministratore. Secondo i finanzieri, lo scopo era di sottrarla al pagamento delle imposte pregresse dovute dai reali gestori.

Gli ex proprietari della società prima di abbandonarla, ne avevano trasferito tutte le attività in capo ad un’impresa neo costituita. Il fine era di proseguire, senza soluzione di continuità, la gestione dei propri affari.

© Riproduzione Riservata
Tag:
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

La parola ‘dieta’

Dieta è un termine di origine greca che vuol dire appunto “stile di vita” intesa come abitudini alimentari corrette supportate da un’adeguata attività fisica
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Docenti indecenti

Noi docenti siamo dei ladri: abbiamo tre mesi di vacanza in estate, rubiamo lo stipendio anche durante le vacanze di Natale e di Pasqua, per
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.