24 Aprile 2019 - Ultimo aggiornamento alle 02.19

Coni fissa data ricorso vediamo dove arriveranno ... respinta proposta Lega Pro

Frosinone-Palermo, “La storia infinita” fissata data per ricorso al Coni

20 Dicembre 2018

Continua la “barzelletta” della vicenda che riguarda la partita Frosinone-Palermo del 16 giugno, gara di ritorno dei play off di Serie B s.s. 2017/2018, viene comunicato che è stata convocata la prossima sessione di udienze a sezioni unite del Collegio di Garanzia dello Sport presieduto da Franco Frattini.

Si discuterà il prossimo 18 gennaio alle 12 il ricorso presentato dal Palermo contro Figc, Lega di A e B e Frosinone sui fatti della finale di ritorno dei play-off e sulle “non” decisioni assunte fino ad ora che come sosteniamo noi e la maggioranza di tifosi anche non rosanero che in questi mesi hanno anche loro manifestato solidarietà al Palermo e riprovazione per le ribadiamo “non” decisioni prese dagli organi competenti  e la “non” applicazione delle norme federali , come peraraltro aveva sollecitato proprio il Coni rimandando indietro la decisione allla Figc chiedendo di applicare perne adeguate ai fatti e quindi l’art.17 ma poi disattesa dai giudici federali e finita con la “ridicola” ulteriore sanzione dell’ammenda di € 25.000,00 alla società Frosinone Calcio.

Ma giusto per onore alla Giustizia fino alla Corte dell’Aia il Palermo deve arrivare vediamo dove si fermerà l’Ingiustizia e tornerà di casa la Giustizia che fino ad ora hanno assassinato.

Di seguito il testo del ricorso dei rosanero:

“Ricorso presentato dalla società U.S. Città di Palermo S.p.A. contro la società Frosinone Calcio S.r.l., la Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC) e nei confronti della Lega Nazionale Professionisti Serie B (LNPB) e della Lega Nazionale Professionisti Serie A (LNPA) per la riforma e/o l’annullamento della decisione della Corte Sportiva d’Appello della FIGC, Sez. I, emessa a mezzo C.U. n. 050/CSA del 9 novembre 2018 (dispositivo) e n. 055/CSA, pubblicato il successivo 16 novembre (motivazioni), con cui, in sede di rinvio, in seguito alla pronuncia del Collegio di Garanzia nel giudizio per i fatti inerenti alla partita Frosinone-Palermo del 16 giugno u.s., gara di ritorno dei play off di Serie B s.s. 2017/2018, la medesima Corte ha rigettato l’istanza dell’U.S. Città di Palermo di esclusione dal giudizio della FIGC ed ha inflitto alla società Frosinone Calcio l’ulteriore sanzione dell’ammenda di € 25.000,00“.

Intanto le Leghe di A e B non hanno accolto la proposta della Lega Pro di riportare il format a 20 squadre ed in mancanza di un accordo sarà ripristinata la formula precedente.

Il comunicato dell’ex commissario Fabbricini stabiliva la composizione della B a 19 squadre per il solo campionato 2018-2019.

A questo punto la B resterà 22 e il prossimo Consiglio Federale, in programma il 31 gennaio, definirà i nuovi criteri per i ripescaggi (in  B dovranno essere 3 per arrivare a 22 squadre).

Tutto il caos estivo è servito solo a far slittare di un anno i ripescaggi, il 31 gennaio le nuove regole.

Tag: