Fuga dal Movimento 5 Stelle, lascia anche Eva Deak, consigliera comunale a Terrasini | ilSicilia.it :ilSicilia.it
Palermo

Nel 2016 era candidata a sindaco con i pentastellati

Fuga dal Movimento 5 Stelle, lascia anche Eva Deak, consigliera comunale a Terrasini

di
31 Gennaio 2018

Ancora abbandoni e polemiche investono il Movimento 5 stelle in piena campagna elettorale per le Politiche. Segno evidente che il “nuovo corso” di Luigi Di Maio, con notabili della cosiddetta società civile, ma in molti casi (vedi Bagheria, Firenze, Reggio Calabria) legati a stretto giro col Pd o con altre forze politiche, sta creando non pochi mal di pancia e uscite di scena clamorose.

L’ultima in ordine di tempo è quella di Eva Deak (nella foto con Luigi Di Maio), consigliera comunale pentastellata di Terrasini, che giovedì 1 febbraio presso la Biblioteca comunale di via Benedetto Saputo 97, nel corso di una conferenza stampa spiegherà il perché del proprio abbandono.

«Alla luce degli ultimi accadimenti politici che hanno riguardato il Movimento – sottolinea Eva Deak in un laconico comunicato – penso sia doveroso comunicare ai cittadini e alla stampa il lavoro svolto finora e le decisioni da me prese».

La sua uscita dal Movimento fondato da Beppe Grillo è un fatto clamoroso, perchè la Deak è un’attivista storica e nel giugno 2016 era stata la candidata a sindaco per i pentastellati. Non aveva vinto le elezioni, ma era stata eletta in Consiglio comunale, ottenendo un buon risultato personale, risultando la terza più votata in tutto il paese del Palermitano.

Il 1° aprile dello scorso anno, il giornale on-line Terrasini oggi aveva pubblicato un articolo nel quale si annunciava che Eva Deak avesse lasciato il M5s per aderire al Pd. Ma quello era stato stato soltanto un “pesce d’aprile”. Adesso, l’abbandono è reale, con l’unica differenza (sostanziale) che rispetto allo scherzo dell’anno scorso la Deak pare non abbia alcuna intenzione di passare nel partito di Renzi.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

Vaccini, basta chiacchiere!

La consueta girandola dei colori delle regioni italiane colpisce ancora. Sembra di guardare dentro un caleidoscopio nel quale le forme ed i colori cambiano ad ogni movimento dell’oggetto

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin