Fumata bianca nel centro destra: convergenza su Zambuto ad Agrigento e negli altri capoluoghi :ilSicilia.it

lavori di maggioranza

Fumata bianca nel centro destra: convergenza su Zambuto ad Agrigento e negli altri capoluoghi

di
6 Luglio 2020

Centrodestra unito in tutti i capoluoghi di provincia in Sicilia. Questo è stato il verdetto a seguito del vertice di maggioranza di oggi pomeriggio, 6 luglio. Presenti alla riunione il presidente dell’Ars Gianfranco Miccichè per Forza Italia, Decio Terrana per l’Udc, il sindaco di Catania Salvo Pogliese e Giampiero Cannella per Fratelli D’Italia, Il commissario della Lega in Sicilia Stefano Candiani, Giuseppe Catania per Diventerà Bellissima, Roberto Corona e Antonello Antinoro per i Popolari Autonomisti.

La notizia più saliente della giornata è che il 90% del centrodestra convergerà sulla candidatura a sindaco dell’ex renziano Marco Zambuto ad Agrigento. Lasciato solo il vicepresidente dell’Ars –  il lombardiamo – Roberto Di Mauro, non a caso assente al vertice, con il suo candidato Francesco Miccichè. Titubante la Lega in merito alla candidatura dell’ex sindaco di Agrigento.

La linea è stata dettata in modo inequivocabile essenzialmente per i capoluoghi di provincia o i grandi centri urbani dell’Isola. Insomma: i vertici regionali del partiti del centrodestra stanno cercando di affrontare le prossime elezioni regionali in modo compatto. Anche ad Enna proprio questo pomeriggio Forza Italia ha lanciato una sua candidatura che a quanto pare sembra essere condivisa dagli altri schieramenti politici. Più difficile al momento è la situazione a Marsala che ad oggi non si è riusciti a trovare un nome unitario per la città in provincia di Trapani. I nomi più gettonati: Paolo Ruggieri esponente di “Diventerà Bellissima”, molto stimato dal governatore siciliano Nello Musumeci. Il democristiano Massimo Grillo, enfant prodige della politica marsalese, figlio d’arte, già deputato all’Ars, già consigliere comunale, già deputato nazionale dal 1996 al 2006. La famme fatal della politica lilibetana Giulia Adamo, già assessore di Marsala, già presidente della provincia di Trapani, già deputata all’Ars, già sindaco di Marsala.

Giovedì prossimo (9  luglio ndr) ci sarà una riunione tra i segretari provinciali di Palermo per discutere delle amministrative che si svolgeranno in autunno nei comuni della provincia del capoluogo siciliano. Dai corridoi di Palazzo Reale vicini alla coalizione del centrodestra garantiscono che entro fine mese la scacchiera delle elezioni comunali avrà tutte le caselle ben distribuite.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Il Gatto Obeso e le ZTL

Il gatto obeso e sazio non avrà mai stimoli a sforzarsi per andare a cercare i topi. Quindi non ho aspettative da “nuovi soldati”, sono siciliano e vivo a Palermo e dietro a nuovi volti mi farò la domanda più importante: “a cu appartieni?”
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

La ddraunàra: i racconti di Silvana Grasso

È disponibile dal 16 luglio La ddraunàra, la raccolta di racconti di Silvana Grasso, a cura di Gandolfo Cascio ed edita da Marsilio che ripubblica così due opere, Nebbie di ddraunàra (Le Tartarughe 1993) e Pazza è la luna (Einaudi 2007).

I giannizzeri

A partire soprattutto dal 1850, il controllo del territorio in Sicilia diviene sempre più arduo per la gendarmeria borbonica. Gruppi armati dediti al malaffare, bande e banditi, nonostante l’inasprimento delle pene – il ricorso all’esecuzione diretta era prassi ordinaria - percorrevano senza molti contrasti le campagne siciliane e rendevano difficile garantire la sicurezza.
. Rosso & Nero .
di Elio Sanfilippo

Palermo fa acqua da tutte le parti, Orlando cambi tutto o si dimetta

I cittadini sono sommersi dall'immondizia, intere zone trasformate in discariche, lavori stradali che non finiscono mai, servizi pubblici che non funzionano, fino allo scandalo dei cimiteri dove non si capisce perché non si sono avviate le procedure per la costruzione del nuovo cimitero previsto dal piano regolatore.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.