23 febbraio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 20.38
caronte manchette sx e dx dal 28/08 a fine contratto 17/11
caronte manchette sx e dx dal 28/08 a fine contratto 17/11

Come canterebbe Noemi "Sono solo parole ..." al dunque svanisce questa ipotesi

Fumata nera in casa Palermo: salta la trattativa con Follieri

9 febbraio 2019

Come avevamo anticipato ieri, prendendo atto della volontà dichiarata da parte di Raffaello Follieri di comprare il Palermo, avevamo sottolineato che erano solo dichiarazioni non suffragate da certezze.

E infatti dopo lunghe trattative con Facile, alla fine l’incontro fra i due si è concluso con un nulla di fatto.
Ora resta in piedi, ma non se ne conoscono i termini, la trattativa che si dice vi sia con gli americani che a quanto pare hanno già avanzato una proposta concreta per l’acquisizione della società di via del Fante.

Come è nostro costume parleremo o commenteremo questa trattativa quando ci saranno riscontri reali per evitare di discutere, come è ormai diventato costume sui social solo di aria fritta.

In tutto questo c’è una squadra da proteggere e sostenere per aiutarla tornare in serie A, che per ora soffre le scelte sbagliate di schierare una difesa a 4 e schierare fuori ruolo molti dei giocatori del Palermo.

Ma siamo pronti a ridare 10 e lode a tutti se, a prescindere dai nostri convincimenti, il Palermo dovesse tornare a vincere e non perpetrare la pessima abitudine di giocare per non perdere pensando solo a non prendere gol, come succedeva proprio con Tedino e in queste ultime partite anche con Stellone.

Il Palermo possiede un organico veramente ricco e completo e se gioca per vincere i risultati dicono che sono sempre stati premiati. Lo scorso anno con Tedino i rosa hanno perso 32 punti e poi 4 con Stellone e ne sarebbero bastati solo 2 per tornare in serie A a prescindere dalle truffe subite, a partire dalla partita Frosinone -Palermo per finire alla combine contestata a Spezia e Parma ed un Chievo salvato solo con un marchingegno giuridico … dimenticandosi di ascoltare il principale indiziato degli illeciti cioè il Presidente del Chievo, creando così un vizio di forma nel procedimento.

Come dicevamo ieri, ora se son rose fioriranno …

Tag: