Furbetti del cartellino a Palermo, Ferrandelli: "Scarsa governance ma non è tutto marcio" :ilSicilia.it
Palermo

la dichiarazione

Furbetti del cartellino a Palermo, Ferrandelli: “Scarsa governance ma non è tutto marcio”

di
4 Dicembre 2020

Giorno dopo giorno emerge un quadro sempre più evidente di come la nostra amministrazione dimostri una scarsa governance dei processi e della gestione dei suoi dipartimenti“. A dichiararlo è Fabrizio Ferrandelli, leader dell’opposizione in Consiglio Comunale di Palermo.

“Al netto degli episodi da accertare da parte delle autorità competenti, questa mattina, dagli esiti del nel blitz anti-assenteismo al Comune di Palermo eseguito dall’Arma dei carabinieri e dalla Polizia municipale, emerge un risultato allarmante 55 indagati”, prosegue.

“Le indagini hanno interessato gli uffici dei Servizi  cimiteriali di via Lincoln, hanno permesso di ricostruire “condotte  penalmente rilevanti” su 55 impiegati, ovvero più di un terzo dei circa 150 dipendenti che prestano servizio nell’ufficio – evidenzia -. Contestati i reati di falsa attestazione di presenza in  servizio e truffa ai danni dell’Amministrazione comunale. Il Tribunale ha ritenuto di  applicare la misura cautelare nei confronti di coloro per i quali,  avendo perpetrato un numero cospicuo di episodi delittuosi o avendo  una particolare personalità desunta da pregressi precedenti penali,  sussista un rischio concreto ed attuale di reiterazione del reato.”

“In un momento così difficile dove in molti hanno perso il lavoro e altri non riescono ad alzare le serrande della loro attività commerciale, senza il minimo rispetto i furbetti del cartellino, invece, gettano un onta su chi invece fa del suo lavoro e della sua onestà un vanto – conclude -. Non è tutto marcio, non fa tutto schifo anche se certe notizie lasciano sempre un sapore amaro, troppo”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin