Furti di arance, Candiani (Lega): "Bene l'aumento dei controlli. Servono pene severe" :ilSicilia.it
Palermo

Sui furti in agricoltura

Furti di arance, Candiani (Lega): “Bene l’aumento dei controlli. Servono pene severe”

21 Febbraio 2020

Siamo soddisfatti della stretta sui controlli, pensiamo al sequestro di 30 tonnellate di arance rubate e già immesse sul mercato. Un segnale forte di contrasto dei furti in agricoltura da parte delle istituzioni era necessario. Siamo contenti che l’attività di sorveglianza tracciata dal ministero dell’Interno con Salvini alla guida sia stata ripresa. Un plauso quindi ai prefetti di Catania e Siracusa e ora spostiamo l’azione a livello nazionale e regionale”. Così Stefano Candiani, senatore leghista sottosegretario all’interno con Salvini ministro e commissario della Lega in Sicilia.

Il Governo prenda coscienza del problema gravissimo che vive l’agricoltura siciliana. Ricordiamo al ministro Bellanova che la sua assenza sul tema pesa moltissimo e che nella sola piana di Catania per i furti delle arance gli agricoltori perdono 100 milioni di euro all’anno. Chiediamo al governo – conclude Candiani – l’introduzione nel codice di condanne più severe per chi commette furti in agricoltura e per chi rivende la merce rubata”.

Tag:

La pittrice della Via Crucis | LE FOTO

Con questo bell'articolo sulla pittrice Maria Pia De Angelis si inaugura oggi "L'Occhiotriquetro - note e postille", la nuova rubrica di Piero Longo, poeta, critico teatrale, critico e storico dell'arte, nonché presidente de "Gli Amici del Teatro Biondo" e presidente onorario di "Italia Nostra Palermo"
Il cielo di Paz
di Mari Albanese

Ad Alimena la Misericordia cuce le mascherine per tutti

La Misericordia di Alimena, che da anni opera nel sociale ed è fautrice di tante belle iniziative, ha iniziato a produrre le mascherine. Saranno distribuite gratuitamente a chi ne farà richiesta e sono già state stilate diverse liste per andare incontro soprattutto alle esigenze di tanti anziani.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Covid 19: cosa è bene sapere

Tutti e tre questi virus hanno come serbatoio animale i pipistrelli. Il passaggio delle infezioni virali da animale a uomo sono molto rare ma nel caso dei coronavirus sopra riportati il virus è riuscito a passare nell’essere umano e si è diffuso da persona a persona