Furti di carburante alla discarica di Bellolampo, 21 arresti a Palermo | VIDEO :ilSicilia.it
Palermo

Operazione Beautiful flash

Furti di carburante alla discarica di Bellolampo, 21 arresti a Palermo | VIDEO

di
29 Giugno 2020

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

I Carabinieri della compagnia di San Lorenzo di Plermo hanno eseguito un’ordinanza cautelare su ordine del gip nei confronti di 25 persone coinvolte in maxifurti di benzina e di carburante dai mezzi della Rap, l’azienda che si occupa della raccolta dei rifiuti a Palermo. Per 21 sono scattati gli arresti, 13 in carcere e 8 ai domiciliari, per quattro l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Sono accusati, a vario titolo, di associazione a delinquere finalizzata alla commissione di furti e ricettazione, falsa attestazione della presenza in servizio e furto aggravato. I furti venivano commessi nella discarica di Bellolampo quando i mezzi arrivavano nell’impianto per conferire i rifiuti. Almeno mille litri di gasolio ogni giorno. Tra gli arrestati nell’operazione ‘Beautiful Flash‘ ci sono 10 dipendenti della Rap, due ex gestori di impianti di carburante in via Leonardo da Vinci e gli altri sono ricettatori che acquistavano il carburante e lo rivedevano.

Le indagini sono iniziate a giugno del 2018 quanto i carabinieri avevano fermato cinque dipendenti della Rap, e un’altra persona, intenti a rubare il gasolio nel parcheggio della discarica di Bellolampo. Era emerso nel tempo che c’erano ammanchi di carburante dai mezzi che si occupano della raccolta dei rifiuti. La discarica era tenuta sotto controllo. A giugno nel corso del furto e’ scattato il blitz. I cinque dipendenti della discarica dalla Rap insieme ad un’altra persona trovata nei pressi del mezzo avevano gia’ prelevato 900 litri di gasolio. Adesso l’indagine e’ sfociata negli arresti.

I NOMI

In carcere sono finiti: Ciro Aurelio, 55 anni; Giovanni Calo’, 53 anni; Giuseppe Cocuzza, 56 anni; Marco Corona, 47 anni; Rosario Di Maggio, 62 anni; Francesco Locapitale, 60 anni; Salvatore Lullo 38 anni; Fausto Mangano, 53 anni; Alessandro Milazzo, 48 anni; Benedetto Scariano, 64 anni; Francesco Inzerillo, 29 anni; Gaspare Inzerillo, 36 anni; Piero Giorgio Schirò, 49 anni.

Ai domiciliari invece: Giovanni Ammirata, 59 anni; Alberto Bologna, 37 anni; Vincenzo D’Aleo, 46 anni; Cristoforo Di Caccamo, 38 anni;
Filippo Martelli, 36 anni; Pietro Riggio, 41 anni; Giovanni Spatola, 59 anni; Giovanni Puglisi, 23 anni.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

Vaccini, basta chiacchiere!

La consueta girandola dei colori delle regioni italiane colpisce ancora. Sembra di guardare dentro un caleidoscopio nel quale le forme ed i colori cambiano ad ogni movimento dell’oggetto

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin