GAL Nebrodi: "Prorogati di 60 giorni i bandi per le imprese agricole" :ilSicilia.it

la nota di Francesco Calanna

GAL Nebrodi: “Prorogati di 60 giorni i bandi per le imprese agricole”

di
14 Luglio 2020

Oggi alle ore 11.00, presso Castello Gallego, il GAL Nebrodi Plus ha indetto una conferenza stampa con la quale ha annunciato la proroga di sessanta giorni delle Operazioni messe a bando.

Presenti il Presidente del GAL Nebrodi Plus – Francesco Calanna, il Vice Presidente del GAL Nebrodi Plus – Carmelo Rizzo Nervo, il Sindaco di Sant’Agata di Militello – Bruno Mancuso, il Dirigente dell’Unità Operativa S10.06 – Ricciardo ed il Presidente del Parco dei Nebrodi – Barbuzza.

Il Presidente Calanna ha sottolineato come questa proroga, relativa ai termini di presentazione delle domande di sostegno, si è resa necessaria poiché lo stato di emergenza che ancora investe il Paese ha reso più difficoltoso e lento il reperimento e la preparazione della documentazione tecnico – amministrativa essenziale da presentare unitamente alla domanda di sostegno. Diverse le richieste ricevute al GAL in tal senso, che hanno determinato questa decisione. Dopo i saluti di rito ed il plauso che il Sindaco Mancuso ha espresso nei confronti dell’operato del GAL, è stato rivolto un augurio di buon lavoro al neo Presidente del Parco dei Nebrodi.

Francesco Calanna
Francesco Calanna

Con lo strategico supporto del dott. Ricciardo, il momento si è reso propizio per operare un’ulteriore approfondimento sui bandi prorogati, che portano in sé una dotazione finanziaria di due milioni e centomila euro. Lo staff tecnico composto dal dott. Ortoleva, dal dott. Sirna e dal dott. Ferro si è messo a disposizione della platea dei professionisti esperti che hanno raccolto l’invito al momento di animazione territoriale. Ingegneri, geometri, agronomi e progettisti si sono confrontati ed hanno ricevuto i necessari approfondimenti e chiarimenti circa i bandi attivati nell’ambito della Strategia di Sviluppo Locale di Tipo Partecipativo ed al Piano di Azione Locale “SISTEMA NEBRODI 2014/2020”:

Azione 1.2 del PAL – SOSTEGNO A CREAZIONE O SVILUPPO IMPRESE EXTRA AGRICOLE SETTORI COMMERCIO ARTIGIANALE TURISTICO SERVIZI INNOVAZIONE TECNOLOGICA – Ambito Tematico 1. Sviluppo e innovazione delle filiere e dei sistemi produttivi locali – Sottomisura 6.4 – Operazione 6.4.c del PSR Sicilia 2014-2020.

Azione 2.1 del PAL – SOSTEGNO A INVESTIMENTI DI FRUIZIONE PUBBLICA IN INFRASTRUTTURE RICREATIVE, INFORMAZIONI TURISTICHE E INFRASTRUTTURE TURISTICHE SU PICCOLA SCALA – Ambito Tematico 2. Turismo sostenibile – Sottomisura 7.5 del PSR Sicilia 2014-2020.

La territorializzazione delle risorse del GAL rappresenta una valida ed importante opportunità per orientare ed approfondire strategie ed azioni per la valorizzazione del nostro territorio – asserisce il Presidente del GAL Nebrodi Plus, Francesco Calannaconsapevoli della ricchezza turistica, agricola, ed agroalimentare che ci contraddistingue; ma, queste eccellenze non possono prescindere dalla riqualificazione territoriale, dalla qualità dell’ambiente, del paesaggio e dalla sostenibilità, anche economica dei luoghi. Occorre– continua Calanna- intraprendere un percorso di pianificazione realmente strategica dei nostri territori.”

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Il Gatto Obeso e le ZTL

Il gatto obeso e sazio non avrà mai stimoli a sforzarsi per andare a cercare i topi. Quindi non ho aspettative da “nuovi soldati”, sono siciliano e vivo a Palermo e dietro a nuovi volti mi farò la domanda più importante: “a cu appartieni?”
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

La ddraunàra: i racconti di Silvana Grasso

È disponibile dal 16 luglio La ddraunàra, la raccolta di racconti di Silvana Grasso, a cura di Gandolfo Cascio ed edita da Marsilio che ripubblica così due opere, Nebbie di ddraunàra (Le Tartarughe 1993) e Pazza è la luna (Einaudi 2007).

I giannizzeri

A partire soprattutto dal 1850, il controllo del territorio in Sicilia diviene sempre più arduo per la gendarmeria borbonica. Gruppi armati dediti al malaffare, bande e banditi, nonostante l’inasprimento delle pene – il ricorso all’esecuzione diretta era prassi ordinaria - percorrevano senza molti contrasti le campagne siciliane e rendevano difficile garantire la sicurezza.
. Rosso & Nero .
di Elio Sanfilippo

Palermo fa acqua da tutte le parti, Orlando cambi tutto o si dimetta

I cittadini sono sommersi dall'immondizia, intere zone trasformate in discariche, lavori stradali che non finiscono mai, servizi pubblici che non funzionano, fino allo scandalo dei cimiteri dove non si capisce perché non si sono avviate le procedure per la costruzione del nuovo cimitero previsto dal piano regolatore.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.