21 gennaio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 11.12
caronte manchette
caronte manchette
Caltanissetta

Deve essere costantemente monitorato e protetto dalle aggressioni e dalle forature

130 KM di Gasdotto tra Gela e La Valletta, a luglio parte l’iter

30 dicembre 2016

I Maltesi, il Governo italiano, la Sicilia, l’Unione europea sono d’accordo: un gasdotto collegherà la Sicilia a Malta, l’impianto sarà a doppio senso di circolazione e in futuro la conduttura potrà far arrivare in Italia il metano dei giacimenti ipotizzati sotto il fondo del Canale di Sicilia. I lavori saranno avviati nel prossimo mese di luglio, si inizia con l’iter per posare sul fondo del Canale di Sicilia una conduttura lunga 130 chilometri e del diametro di 22 pollici fra Malta e Gela. È questo uno degli effetti della conversione energetica avviata dal governo de La Valletta che così si lega a doppio filo con la Sicilia non solo metaforicamente. Dopo la linea elettrica sottomarina di alta tensione avviata l’anno scorso con Ragusa consentirà a Malta di collegarsi con la grande rete internazionale con il Tap e con l’import da Libia e Algeria.

Il gasdotto è una condotta utilizzata per il trasporto di gas (naturale o artificiale) dal luogo di produzione a quello di consumo che deve essere costantemente monitorato e protetto dalle aggressioni e dalle forature: tali danni possono causare incendi ed esplosioni, oltre al danno economico causato dalla perdita del gas e dall’interruzione del servizio di trasporto durante la riparazione. Due dei gasdotti più famosi sono in Italia: il Greenstream, che collega l’Italia alla Libia e il Gasdotto Enrico Mattei, che collega l’Italia all’Algeria via Tunisia.

 

Tag:
Wanted
di Ludovico Gippetto

Mafia, ladruncoli, o collezionisti seriali?

Quando si sente parlare di opere trafugate, molto spesso si pensa ad un gesto occasionale, magari a cura di balordi o inconsapevoli ladruncoli, che con poca esperienza arraffano alla meglio quello che capita sotto mano.
Andiamo a quel Paese
di Valerio Bordonaro Marco Scaglione

Diario di Singapore – Seconda Parte

Opportunità di business per le aziende siciliane, sia nella grande distribuzione, sia in hotel, ristoranti e catering. A Singapore i prodotti che potrebbero avere mercato sono: i preparati per gelato, i dolci da forno, i formaggi, le birre semi-artigianali, le conserve di verdura e le conserve ittiche.