Gdf sequestra pellet e bombole gas nel Siracusano, 3 denunce :ilSicilia.it
Siracusa

il fatto

Gdf sequestra pellet e bombole gas nel Siracusano, 3 denunce

di
5 Maggio 2021

Settanta tonnellate di pellet con marchi contraffatti e 500 bombole di gas, prive dei requisiti di sicurezza, sono state sequestrate dalla Guardia di finanza di Siracusa in due comuni della provincia aretusea. Il sequestro del pellet parte da un monitoraggio effettuato dal Nucleo speciale beni e servizi della Gdf di Roma sulle diverse piattaforme di vendita on line di biocombustibile, riportante marchi di certificazione “ENplus” e “SGS Italia”.

Nel mirino è finita anche un’impresa di Floridia che produce e distribuisce biocombustibile. Oltre al pellet i militari hanno sequestrato l’intera linea di produzione. Il titolare dell’azienda e’ stato denunciato per commercio di prodotti con marchio contraffatto, vendita di prodotti industriali con segni mendaci e frode nell’esercizio del commercio. Le bombole (circa 4 mila chili di Gpl) sono state sequestrate dopo aver accertato che i due titolari della ditta (denunciati) avevano un’autorizzazione scaduta, e non rinnovata, per la detenzione di quantitativi assai limitati, proprio in virtu’ degli stringenti requisiti di sicurezza relativi all’area urbana.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Quella celestiale melodia in “LA”

Il presenzialismo non finalizzato ad alcuna crescita è una opportunità sprecata, ecco perché trovo piacere di ospitare chi sappia apprezzare il valore del “regalo”.
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin