20 Luglio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 17.05
Caltanissetta

Il veicolo era parcheggiato vicino casa

Gela, incendiata l’auto del presidente del Consiglio comunale

2 Novembre 2017

Incendiata a Gela l’automobile del presidente del Consiglio comunale, Alessandra Ascia, 34 anni, del Pd. La Nissan X Trail è intestata al marito, Gaetano Tascone, 38 anni, editore di un giornale online e imprenditore del settore pubblicitario, ma viene usata prevalentemente dalla moglie.

L’auto era parcheggiata vicino casa quando intorno all’una le fiamme l’hanno distrutta. L’incendio è stato domato dai vigili del fuoco.

Ai carabinieri Ascia e il marito hanno detto di non avere ricevuto minacce né richieste di denaro. Alcuni giorni fa Ascia, forte del parere dell’ufficio legale dell’assessorato regionale agli Enti locali, ha dichiarato decaduta la mozione di sfiducia contro il sindaco Domenico Messinese, ex M5s, perché uno dei 12 consiglieri proponenti aveva ritirato la propria firma facendo venir meno il numero minimo necessario per l’esame della proposta.

La scorsa settimana a Gela è stata bruciata l’auto di un altro esponente politico, Enrico Vella, commissario dell’Iacp di Caltanissetta, braccio destro del governatore Rosario Crocetta.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Rimembranze in un caldo giorno di luglio

Quando in giornate come queste si perdono o si commemorano personaggi di grande spessore personalmente non mi sento solo per la loro assenza, ma mi sento solo per la mancanza all’orizzonte di personaggi con potenzialità tali da eguagliarne lo spessore.
. Rosso & Nero .
di Alberto Samonà

“Meglio soli…” La Lega primo partito non ha nessuno nei posti di comando

In Sicilia, terra di paradossi, anche la politica non si sottrae a questa "legge di natura". Fra i tanti, quel che colpisce è che la Lega, primo partito italiano, che le europee hanno consacrato - con oltre il 20 per cento dei voti - come seconda forza politica nell'Isola dopo il M5S, non ha alcuna rappresentanza né all'Assemblea regionale siciliana e nemmeno nel governo regionale.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.