22 Maggio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 07.19
Caltanissetta

COME NEL FILM

Gela, operazione Fast & Furious: scoperta autorimessa con veicoli rubati e modificati

14 Luglio 2018

Nella tarda serata di ieri, personale della Polizia di Stato appartenente al Commissariato di P.S. di Gela ha dato esecuzione al provvedimento restrittivo della libertà personale (custodia cautelare in carcere) emesso dal G.I.P. presso il Tribunale di Gela su richiesta della Procura della Repubblica del medesimo Tribunale, nei confronti di Salvatore Romano, 35 anni.

L’operazione è stata denominata “Fast & Furious”. Come nell’omonimo film, infatti, l’uomo è risultato essere, insieme ad altri due (Russello e Scollo), elemento di spicco, che poneva a disposizione i locali e l’area di pertinenza di una autorimessa–carrozzeria sulla Gela-Catania, di cui era il proprietario. Al suo interno “venivano custoditi dei veicoli e dei componenti di provenienza illecita, nonché di veicoli incidentati ed acquistati per modiche somme di denaro sui quali venivano assemblati i componenti alterati”.

SALVATORE ROMANO
Salvatore Romano

Romano, riuscito a sottrarsi all’operazione di Polizia Giudiziaria svoltasi la notte scorsa, “veniva rintracciato presso la sua abitazione mentre si accingeva a recarsi in Commissariato per costituirsi, spinto dall’incessante pressione esercitata dagli uomini della Polizia di Stato che avevano svolto diverse perquisizioni nei luoghi da quest’ultimo frequentati e numerosi posti di blocco costituiti al fine di impedirgli di lasciare la città”.

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Ho Rivalutato la Dea Eupalla

Questa settimana i miei contatti sui social mi hanno visto molto partecipe delle vicende legate alla sorte della squadra di calcio della mia città dando l’impressione più di essere un contradaiolo che un pacifico e tranquillo ingegnere che periodicamente si passa il tempo.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.