Gelarda (Lega): "Tolleranza zero contro i saccheggi ma si aiuti chi ha bisogno" | ilSicilia.it :ilSicilia.it
Palermo

le parole del capogruppo del carroccio

Gelarda (Lega): “Tolleranza zero contro i saccheggi ma si aiuti chi ha bisogno”

di
28 Marzo 2020

“La disperazione e la depressione economica che sta colpendo tante famiglie del palermitano, ma la situazione è la stessa ovunque al sud, non giustifica assolutamente tentativi di saccheggio o istigazioni alla rivolta come quelle che sono avvenute in questi giorni a Palermo” dichiara il Capogruppo della Lega a Palermo Igor Gelarda. “Si dotino le forze dell’ordine di maggiori strumenti e intervenga anche l’esercito a pattugliare le strade. Tolleranza zero, la sicurezza è un bene troppo prezioso, e ancora di più in situazioni come l’attuale il cittadino deve sentirsi tutelato.
Questi sono episodi criminali intollerabili”.

“D’altra parte è vergognoso – prosegue l’esponente leghista – che le Istituzioni stiano abbandonando le tantissime famiglie che a Palermo, come in Sicilia, sono precipitate nella disperazione a causa della crisi per il coronavirus. Ci sono migliaia di persone per bene che non sanno più cosa mangiare, non saccheggiano e rispettano le regole e leggi e vanno assolutamente tutelate. Il comune di Palermo ha un bilancio traballante e pochissimo di utile potrà fare, mentre Caritas e Banco alimentare stanno già facendo quello che possono”.

“Solo un intervento immediato dello Stato e della Regione, per sostenere famiglie e imprese, potrà evitare che la situazione diventi ingestibile, specie in città come Palermo, dove già normalmente migliaia di persone vivono sotto la soglia di povertà. La Lega vuole risposte immediate e concrete per chi, a breve, non avrà più nulla da mangiare. Si investano soldi e si studi anche una soluzione, come ad esempio una Social Card temporanea, per fare fronte a questa emergenza”, conclude Gelarda.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

Vaccini, basta chiacchiere!

La consueta girandola dei colori delle regioni italiane colpisce ancora. Sembra di guardare dentro un caleidoscopio nel quale le forme ed i colori cambiano ad ogni movimento dell’oggetto

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin