Geraci Siculo, ultimo giorno per il concorso nazionale "Il Borgo dei Borghi" :ilSicilia.it
Palermo

L'appello

Geraci Siculo, ultimo giorno per il concorso nazionale “Il Borgo dei Borghi”

di
21 Marzo 2021

Oggi è l’ultimo giorno di votazioni. Ci stiamo giocando la vittoria finale e ancora possiamo fare tanto“, questo è l’appello del sindaco di Geraci Siculo, Luigi Iuppa, per chiedere l’ultimo sforzo e votare il comune madonita alla finale del Borgo dei Borghi, il concorso nazionale ideato dalla Rai. C’è tempo solo fino alla mezzanotte di oggi. Geraci Siculo è l’unico comune siciliano che si sta giocando la vittoria finale.

Oggi è l’ultimo giorno di votazioni, il più importante – dice il sindaco – Bisogna fare tutti qualcosa. Oltre votare per l’ultima volta, chiediamo anche ai nostri amici e conoscenti di farlo. È domenica e tutti possono dedicare un minuto del loro tempo per votare. Mandiamo sms, messaggi su whatsapp e telegram. Facciamo dei post su Facebook, Instagram e Twitter. Usate il mezzo che ritenete più opportuno“. Geraci quest’anno rappresenta l’intera Sicilia al concorso. E in questi giorni si sono succeduti numerosi messaggi da parte di personaggi celebri, del mondo dello spettacolo, dell’associazionismo, dell’imprenditoria, dei sindacati, delle scuole che si sono mobilitati proprio in favore del borgo madonita.

L’intera giunta regionale, capitanata dal presidente Nello Musumeci, ha lanciato il proprio appello a far vincere Geraci. Una vittoria del concorso, infatti, darebbe lustro all’intera Isola. “Se vince Geraci, vince la Sicilia“, conclude Iuppa.

Votare è davvero semplice e gratuito. Basta andare sul sito della trasmissione (www.rai.it/borgodeiborghi/) ed esprimere la propria preferenza. Si può fare accedendo con le proprie credenziali RaiPlay, oppure utilizzando quelle di Google o di Facebook.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv Medical Drama: Emozioni in corsia

Di serie tv Medical Drama ( serie tv ambientate in ospedale) ne sono state realizzate moltissime; soprattutto in questi ultimi anni, alcune  hanno riscosso un tale successo che i protagonisti sono diventati i medici o gli infermieri che tutti noi vorremmo incontrare

Blog

di Renzo Botindari

E se fosse colpa del “mal bianco”?

La nostra città è come una bella pianta ammalata e piena del “mal bianco”, un grosso parassita che tarpa qualunque fioritura e che non permette ai fiori di schiudersi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin