Gesap, passo indietro di Giambrone: "Mi dimetto". E dribbla le domande su Crocetta [VIDEO] :ilSicilia.it
Palermo

"Sono candidato col Pd alle prossime elezioni"

Gesap, passo indietro di Giambrone: “Mi dimetto”. E dribbla le domande su Crocetta [VIDEO]

di
31 Gennaio 2018

“Voglio dire grazie a tutti, la mia esperienza alla Gesap termina qui, rassegno le mie dimissioni perché come ben sapete sono candidato alle prossime elezioni politiche. È stata una decisione sofferta, ci ho pensato a lungo”. Il presidente della società di gestione dell’aeroporto Falcone Borsellino di Palermo, Fabio Giambrone, nel corso di una conferenza stampa ha annunciato così la sua intenzione di lasciare l’incarico.

“Sono molto soddisfatto per quello che abbiamo fatto in questi anni per lo scalo palermitano – ha aggiunto Giambrone – un lavoro fatto di presenza giornaliera, un costante impegno per cercare di far cambiare pelle a questo aeroporto. Posso dire che l’obiettivo è stato raggiunto, oggi è un’infrastruttura che sta cambiando e che abbiamo migliorato con interventi radicali”.

Il numero di passeggeri, ha ricordato Giambrone, “è aumentato alle stelle. In 4 anni li abbiamo aumentati di 2 milioni e mezzo, credo che sia un risultato straordinario. Abbiamo introdotto nuove rotte e voglio davvero dire grazie a tutti”. 

gesap orlando giambrone aeroporto albaneseAll’incontro con la stampa era presente anche il sindaco Leoluca Orlando che ha espresso parole di elogio per l’operato del manager: “Un grande lavoro, però non vi dirò il successore fino a quando non lo avrò nominato”.

Giambrone, che corre alle prossime Politiche con il Pd, ha dribblato la domanda sulle accuse di Rosario Crocetta ai Dem per le scelte fatte dal segretario Matteo Renzi sulle liste: “Ci sono tutte le condizioni per aprire questo partito – ha affermato – la cosa più importante è avere una casa dove fare politica. Noi siamo per un Pd inclusivo, ci sono tante persone che vogliono impegnarsi per ottenere un grande risultato alle prossime elezioni”. 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Squid game: il gioco dell’anno

C'è una serie tv di cui in questi giorni tutti parlano in decine di rubriche, articoli e servizi televisivi: mi riferisco a "Squid Game". Qualcuno ha accostato questa serie all'altro exploit Netflix, la Casa di carta, sia perché entrambe sono diventate un successo mondiale in pochissimo tempo con il solo passaparola
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin