12 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 10.19
Palermo

"Il presidente sono io"

Giallo nella comunità nigeriana, scoppia nuovo caso a Palermo

28 Giugno 2019

Un presidente che non è (a quanto pare) il vero presidente della comunità nigeriana a Palermo. Il protagonista di questa – sembrerebbe – auto-proclamazione è Prince Kasal detto Emeka Niwizu. Ma il leader, pare quello vero, Samson Olomu, non ci sta e denuncia alla stampa il fatto: “Sono stato eletto regolarmente della Nigerian Association Regione Sicilia, il 15 ottobre 2017, nella segreteria della Cgil davanti a Calogero Guzzetta”. Racconta al ilSicilia.it Samson.

Domani, 29 giugno in aula Rostagno nel Comune di Palermo, si terrà un incontro per parlare delle problematiche che attanagliano la comunità nigeriana.

L’incontro è organizzato dal Ciss a cui è stato invitato l’Ambasciatore Nigeriano in Italia Ysuf Jonga Hinna, il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, gli assessori comunali Giuseppe Mattina e Adam Darawsha e tale Emeka Niwizu.

“Vorrei sapere se hanno eletto un nuovo presidente dell’associazione senza ricevere nessuna notifica”. Continua Samson. “Vorrei sapere dove è stato tale Emeka Nivizu in tutti questi anni in cui io e le associazioni nigeriane a Palermo abbiamo denunciato la mafia del nostro paese, mettendo a segno numerosi blitz a Ballarò collaborando con la questura di Palermo. Chi ha invitato questa persona dovrebbe avere prontezza di chi è, e che ruolo ha, all’interno della comunità nigeriana. Quello che avrei detto all’ambasciatore rimane nel mio cuore, ma questa situazione è paradossale”.

Voci da parte degli organizzatori o delle istituzioni affermano che il presidente Samsom sia stato estromesso qualche mese fa dalla sua nomina, ma al momento nulla di certo.

foto credits: @naomimorello

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Palermo dai Capelli Rossi

Non sono qui oggi a parlarvi della prostituzione, non voglio mettere al centro dell’attenzione storie di novelle “bocca di rose” poiché il discorso sarebbe troppo complesso... Parlo di Palermo e dei suoi look diversi...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Non aprite quella pentola…

Vi sono diverse variabili che interferiscono con la comunicazione fra individui. Il livello di intimità raggiunto e il linguaggio del rifiuto utilizzato possono contribuire alla percezione distorta dei fatti e alla creazione di pregiudizi ed equivoci. Tutto dà voce a quei pensieri che sono fuori dalla consapevolezza.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.