Giammanco: "Bagheria al centro di scandali grazie a sindaco M5S" :ilSicilia.it
Palermo

Le accuse della portavoce di Forza Italia in Sicilia

Giammanco: “Bagheria al centro di scandali grazie a sindaco M5S”

di
10 Novembre 2018

“Grazie al Movimento 5 Stelle e al suo sindaco, Patrizio Cinque, Bagheria è quotidianamente al centro di scandali che stanno distruggendo l’immagine della città”. Così Gabriella Giammanco, portavoce di Forza Italia in Sicilia e vice presidente del gruppo azzurro in Senato.

“Da ultimi, l‘orrore del giro di affari attorno al cimitero (LEGGI QUI), per cui sono indagati anche alcuni dipendenti comunali, e l’acquisto di un ecomostro sul mare in una zona ad alto rischio idrogeologico acquistato dal sindaco grillino Cinque e dalla sua fida deputata Caterina Licatini che, guarda caso, fa parte della Commissione Ambiente della Camera. Entrambi hanno deciso di darsi all’imprenditoria acquistando questa enorme massa di cemento per realizzarvi un hotel di lusso.

Patrizio Cinque
Patrizio Cinque

Il sindaco Cinque, insomma, già rinviato a giudizio per falso ideologico, turbata libertà degli incanti, violazione del segreto di ufficio e abuso di ufficio, ha rinnegato il programma in base al quale i bagheresi lo hanno eletto. Aveva promesso che avrebbe riqualificato gli ecomostri per scopi di pubblica utilità e invece li compra per farci gli affari suoi. I 5 stelle e la coerenza, insomma, sono quanto di più lontano l’uno dall’altro. Per non parlare di tutta l’ipocrita retorica grillina su legalità, rispetto dell’ambiente, conflitto d’interessi che, alla prova dei fatti, crollano miseramente sotto il peso di tutta la loro palese disonestà intellettuale” conclude Giammanco.

 

LEGGI ANCHE:

Nuovo cimitero degli orrori: a Bagheria il racket dei loculi, i morti venivano buttati via | VIDEO

M5s bagherese dietro l’acquisto dell’ecomostro di Aspra? “Ispezione al Comune”

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Sulle Rive del Don”

Per noi bambini, lui aveva il potere “di vita e di morte” sul marciapiede davanti la portineria, all'epoca tutti i portieri erano dei "Don", oggi sostituiti da un videocitofono.
Blog
di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.