Ginnastica artistica, a Erice il trofeo regionale 'Endas Sicilia': in palio il pass per le finali nazionali :ilSicilia.it
Trapani

Attese per domenica 15 maggio al Pala Cardella 200 atlete

Ginnastica artistica, a Erice il trofeo regionale ‘Endas Sicilia’: in palio il pass per le finali nazionali

di
6 Maggio 2022

Arriveranno da un estremo all’altro della Sicilia, sognando le finali nazionali, tra volteggi, trave ed esercizi a corpo libero. Sono 200 le atlete attese alla seconda e ultima tappa del trofeo regionale “Endas Sicilia ginnastica artistica 2022”. L’appuntamento in pedana al Pala Cardella di via Capua 1, di Casa Santa, a Erice (Trapani) è fissato per domenica 15 maggio, dalle 9 alle 17.

La gara sarà valida appunto per l’accesso all’ultimo atto, in programma ad Aprilia (Latina). A contendersi la qualificazione le ginnaste delle compagini ericine Asd Società Ginnastica Champion, Società Ginnastica Victory Asd, dell’Asd Endas provinciale di Trapani. E poi l’Asd Le Farfalle di Mazara, l’Asd Smash Dance Studio di Augusta e l’Asd Regina di Modica. La competizione sarà rivolta alle ginnaste della serie B-A2-A1-A Over The Top e per ogni serie le categorie saranno Giovani, Allieve, Ragazze, Junior, Senior e Master.

La Sicilia vanta ginnaste di ottimo livello – dice Sergio Pace, presidente provinciale di Endas Trapani – e siamo sicuri che molte di loro alle finali nazionali saliranno sul podio e porteranno a casa diverse medaglie. L’Endas Sicilia dopo due anni di pandemia sta facendo un lavoro straordinario per i giovani che intendono cimentarsi in tutte le discipline sportive”.

Un ente come l’Endas con una prestigiosa e lunga storia – commenta Germano Bondì, presidente regionale di Endas Sicilia – finalmente ha costruito una classe di dirigenti sportivi motivati dinamici e molto ambiziosi. La Sicilia è tra le regioni più attive a livello nazionale grazie anche alla fiducia riposta dal nostro presidente nazionale Paolo Serapiglia. Continueremo a lavorare in tal senso cercando di aggregare sempre più realtà che abbiano a cuore concretezza e competenza sportiva”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Blog

di Renzo Botindari

Dopo Tanta Primavera è Giusto che Giunga l’Estate

Gli uomini invecchiano. I tempi cambiano e risulta naturale, necessario, saggio il cercare di andare avanti. Occorre metabolizzare i buoni e soprattutto i cattivi momenti, ma per evitare muri, divisioni ideologiche o di principio, non bisogna avere paura dell'alternanza e della necessità di dare una chance a chi vuole guadagnarsela sul campo. Nessuno è custode della verità assoluta.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.