Giornalisti, Musumeci: "Insulti irripetibili dei 5 Stelle. Libertà di stampa non si tocca" :ilSicilia.it
Palermo

"Condivido la protesta di oggi"

Giornalisti, Musumeci: “Insulti irripetibili dei 5 Stelle. Libertà di stampa non si tocca”

13 Novembre 2018

“La libertà di stampa è un diritto irrinunciabile a garanzia di tutti. Un grande valore che non può assolutamente essere messo in discussione da nessuno”. Lo dice in una nota, il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, criticando le dure accuse del Movimento 5 Stelle all’intera categoria dei giornalisti.

“La pluralità dell’informazione serve, soprattutto per chi fa politica, a comprendere appieno qual è il sentire della gente, il parere degli altri, le loro opinioni e per questo aiuta a riflettere. Chi si sente leso dal contenuto di articoli di stampa, può far valere le proprie ragioni nelle sedi competenti, ma non può aggredire verbalmente con insulti irripetibili“. Chiaro il riferimento ad Alessandro Di Battista che aveva bollato come “puttane” e “pennivendoli” i giornalisti italiani.

“Ecco perché condivido la protesta di oggi.- afferma Musumeci – Precedenti e concomitanti impegni istituzionali, purtroppo, non mi consentono di poter essere presente in piazza a Palermo, ma voglio far giungere, da presidente della Regione e da iscritto veterano all’Ordine dei giornalisti, la vicinanza mia personale e del governo a tutta la categoria per l’affermazione di un principio sacrosanto”.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

“C’è un Uomo Solo al Comando”

Atteso quanto diceva il buon Bracardi quando asseriva che “l’uomo è una bestia”, nella sua bestialità questi sbaglia sempre allo stesso modo, pertanto, la memoria non deve essere soltanto rancorosa, ma deve servire per capire e andare avanti per non commettere gli stessi errori. Il perdono è un'altra cosa.