Giornata fauna selvatica, Wwf: "Italia crocevia di crimini" CLICCA PER IL VIDEO :ilSicilia.it

si celebra oggi 3 marzo

Giornata fauna selvatica, Wwf: “Italia crocevia di crimini” CLICCA PER IL VIDEO

di
3 Marzo 2022

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

L’Italia come “un crocevia fondamentale del traffico di specie protette e, in generale, dei crimini contro la fauna selvatica”.

Descrive così il Paese il rapporto del Wwf ItaliaIl danno invisibile dei crimini di natura“. Le sanzioni dei Carabinieri Cites per violazioni delle norme sul commercio di specie protette hanno superato il milione di euro nel 2020.

Inoltre il sistema di vigilanza vede solo 3 agenti venatori ogni 1.000 cacciatori. E le sanzioni sono “insufficienti”. Chi uccide un orso, un lupo o un’aquila ha la possibilità di cancellare dalla fedina penale il crimine pagando circa 1.000 euro.

Per il rapporto, che è parte del progetto europeo Swipe e diffuso alla vigilia del World Wildlife Day dell’Onu, i principali flussi di traffico di specie protette sono lungo la direttrice Italia/Usa e riguardano, nella maggioranza dei casi, i rettili.

Gli uccelli sono invece le specie più minacciate in Italia dai criminali di natura, in particolare i passeriformi come i cardellini (illegalmente commercializzati per fini ornamentali), piccoli uccelli destinati al mercato illecito della ristorazione, e i rapaci. Tra i grandi carnivori al primo posto ci sono i lupi, considerati “specie problematiche” e spesso uccisi per “odio atavico”. E non è al sicuro nemmeno la fauna marina, che ha visto un “picco” di oltre 760 tonnellate di prodotto ittico sequestrato nel 2016.

Il Wwf segnala che “non esiste una banca dati centralizzata sui crimini di natura, non c’è un tracciamento del fenomeno che provoca ogni anno una grave riduzione del capitale naturale del nostro Paese. Tutto ciò nonostante l’Italia sia dotata di un Piano di azione Nazionale Antibracconaggio, adottato per dare risposta alle richieste di miglioramento delle azioni di contrasto formulate dall’Unione Europea”. 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Outlander e i viaggi nel tempo

Anche questa volta lo spunto per scegliere l argomento del nuovo articolo me lo ha dato una serie che sto seguendo in questo periodo con interesse crescente  : "Outlander". Sei  stagioni tutte presenti su Sky,  una serie di cui avevo sentito parlare e che più volte mi era stata

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro