Giornata Mondiale degli Animali: ecco perché si celebra il 4 ottobre :ilSicilia.it

la storia

Giornata Mondiale degli Animali: ecco perché si celebra il 4 ottobre

di
4 Ottobre 2021

Ricorre oggi 4 ottobre la Giornata Mondiale degli Animali. La ricorrenza ha l’obiettivo di aumentare lo status degli animali al fine di migliorare gli standard di benessere in tutto il mondo. Un giorno dedicato per contrastare i maltrattamenti e il commercio illegale degli animali, ma anche salvaguardare delle specie messe a rischio dagli umani e dai mutamenti climatici.

Perché si festeggia il 4 ottobre?

Perché il 4 ottobre coincide con la festa di San Francesco d’Assisi, il santo patrono degli animali. Data migliore dunque non poteva esserci per chi ha a cuore le sorti degli animali, indipendentemente dal credo religioso e dalla razza, perché unisce tutti gli animalisti attorno a un obiettivo comune.

La Giornata mondiale degli animali è stata istituita da Heinrich Zimmermann. La prima volta fu il 24 marzo 1925 al Palazzo dello Sport di Berlino, in Germania, con oltre 5mila partecipanti. L’evento fu spostato al 4 ottobre per la prima volta nel 1929. Inizialmente trovò un seguito solo in Germania, Austria, Svizzera e Cecoslovacchia. Infine, nel maggio 1931, in un congresso del Congresso internazionale sulla protezione degli animali a Firenze, la proposta di rendere universale la Giornata mondiale degli animali il 4 ottobre fu accettata all’unanimità.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.