25 Maggio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 18.14

Intesa fra la Regione e l'Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali

Giro di vite nelle Asp contro malasanità e corruzione. Razza: “Sicilia all’avanguardia”

5 Maggio 2018

L’Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali (Agenas) fornirà supporto alle Asp per il rafforzamento della trasparenza e la prevenzione della corruzione, anche attraverso l’applicazione di un protocollo di intesa siglato di recente tra la stessa Agenas e l’Anac in funzione del quale saranno attuate nuove linee guida e perfezionati alcuni processi, tra i quali l’acquisto di beni e servizi in ambito sanitario. E’ la principale novità alla base del rinnovo della convenzione annuale con l’Agenzia che la Regione siciliana siglerà nei prossimi giorni.

Si è svolto il 4 maggio presso la sede dell’Assessorato alla Salute, in Piazza Ottavio Ziino a Palermo l’incontro tra i direttori generali delle Asp e delle aziende ospedaliere siciliane, il direttore generale di AGENAS, Francesco Bevere e l’Assessore regionale alla Salute Ruggero Razza che ha sottolineato “l’esigenza per la Regione Siciliana di essere punto di avanguardia nei servizi di qualità”, ma “anche nell’innovazione e nella trasparenza”.

“Nel rapporto convenzionale con Agenas – ha affermato Razza nel corso dell’incontro – inauguriamo una formula innovativa per rendere la Sicilia punto di avanguardia in alcuni settori. Oltre al supporto tecnico e al monitoraggio delle prestazioni sanitarie, chiediamo all’Agenzia un contributo sulla trasparenza, ma anche nel riuscire a formare ispettori nel settore sanitario, con una presenza diramata in tutte le aziende. Abbiamo la necessità – ha sottolineato Razza – di adeguare i controlli alla richiesta dei territori e l’adozione di nuove linee guida per nuovi obiettivi si rivela fondamentale”.

Un giro di vite su malasanità e corruzione dunque, ma non solo: la convenzione prevede l’innalzamento degli standard per la sicurezza dei pazienti e la gestione del rischio clinico, la valutazione della qualita’ dei servizi nei Pronto soccorso e nei punti nascita, l’integrazione dei nosocomi con il territorio, supporto alle attività formative di iniziativa della Regione e allo sviluppo di programmi di ricerca in ambito europeo e internazionale. L’AGENAS affiancherà, inoltre, alcune aziende dell’isola che presentano criticitàdi tipo clinico-assistenziale o economico-finanziario.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Per chi forse ha già dimenticato

“Dottore questa volta non ce l’ho fatta, non ho fatto storie, non ho permesso a loro di attaccarmi le lunghe maniche bianche dietro la schiena, non ho voluto fare il “bastian contrario” come sempre e ho preso la loro medicina. A che serviva ancora dire che non era giusto? E poi a chi? In quanti siamo rimasti? Mi sono dovuto prostrare come tutti, mi sono dovuto distrarre, avrei dovuto imparare ad essere più ipocrita, mi sarebbe bastato vendere il mio intelletto".
. Rosso & Nero .
di Alberto Samonà

Il ricordo di Falcone: un’occasione persa per una memoria condivisa

Oggi è una di quelle date che dovrebbe essere patrimonio di tutti e invece, il ricordo del giudice Giovanni Falcone, della moglie Francesca Morvillo, e degli agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro, è diventato l'occasione per divisioni, distinguo, accuse, veleni, lenzuoli di protesta ai balconi e contromanifestazioni.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.