Giro d'Italia, Musumeci: "Impegno dei campioni esempio per costruire futuro" CLICCA PER IL VIDEO :ilSicilia.it
Catania

l'evento

Giro d’Italia, Musumeci: “Impegno dei campioni esempio per costruire futuro” CLICCA PER IL VIDEO

di
11 Maggio 2022

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

«Il Giro di Sicilia ad aprile, il Giro d’Italia e il Giro-E in questi giorni di maggio muovono appassionati ed economia. Siamo convinti che la nostra Isola sia un luogo ideale per ospitare grandi eventi che valorizzino il territorio e creino occasioni di sviluppo diffuso. L’impegno, la determinazione e la capacità di competere, ad altissimi livelli, di ciascuno dei campioni impegnati nella corsa – a cominciare dagli atleti siciliani dei quali siamo orgogliosi – siano un ulteriore stimolo per abbandonare l’atteggiamento di rassegnazione che per troppo tempo ha contraddistinto questa terra. Proseguiamo sulla strada intrapresa che è lastricata di fiducia e tenacia, elementi indispensabili per costruire il nostro futuro».
Lo dichiara il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci in occasione della quinta tappa del Giro d’Italia 2022, partita questa mattina da Catania.

«Continua la meravigliosa festa del Giro d’Italia. Ieri partenza da Avola e arrivo al Rifugio Sapienza sull’Etna, oggi partenza dal capoluogo etneo e arrivo a Messina», aggiunge l’assessore regionale al Turismo Manlio Messina, dopo avere dato il via alla corsa in una affollatissima piazza Università assieme al sindaco facente funzioni di Catania Roberto Bonaccorsi e all’assessore comunale allo Sport Sergio Parisi. «Grandissimo spettacolo, tantissima gente, ma anche una grande promozione per il territorio. Perché sport e turismo hanno un rapporto viscerale, che noi abbiamo rafforzato e su cui stiamo lavorando per rendere la Sicilia sempre più appetibile dal punto di vista turistico, culturale e per gli eventi sportivi. Quindi – conclude Messina – evviva il Giro d’Italia, evviva la Sicilia!».

© Riproduzione Riservata
Tag:

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Blog

di Renzo Botindari

Dopo Tanta Primavera è Giusto che Giunga l’Estate

Gli uomini invecchiano. I tempi cambiano e risulta naturale, necessario, saggio il cercare di andare avanti. Occorre metabolizzare i buoni e soprattutto i cattivi momenti, ma per evitare muri, divisioni ideologiche o di principio, non bisogna avere paura dell'alternanza e della necessità di dare una chance a chi vuole guadagnarsela sul campo. Nessuno è custode della verità assoluta.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.