Giurisprudenza a Messina: simulazioni processuali, Erasmus e tirocini :ilSicilia.it
Messina

Via ai nuovi corsi di laurea all'Unime

Giurisprudenza a Messina: simulazioni processuali, Erasmus e tirocini

di
10 Agosto 2017

Il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Messina rappresenta un punto di riferimento dell’Ateneo, con un’alta qualità dell’offerta formativa che, coniugando in modo ottimale tradizione e innovazione, rappresenta un modello in ambito nazionale.

Sono due i Corsi di laurea proposti presso il Dipartimento di Giurisprudenza, diretto dal prof. Giancarlo De Vero: Magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza e triennale in Consulente del lavoro e Scienze dei servizi giuridici.

Il Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza, coordinato dalla prof.ssa Marianna Giuffrida, si caratterizza rispetto agli analoghi corsi di laurea attivati presso altri Atenei in quanto è articolato in sei indirizzi (privatistico, pubblicistico, penalistico, commercialistico-navigazionistico, internazionalistico-europeistico-conparatistico, storico-filosofico-giuridico). In particolare, i primi tre anni sono comuni mentre gli ultimi due vengono diversificati in ragione dell’indirizzo che lo studente deve obbligatoriamente scegliere al 4° anno.

Gli iscritti al Corso di laurea in Giurisprudenza ed i neolaureati possono realizzare un percorso dedicato alle “Carriere internazionali” attraverso una serie di attività didattiche e formative, sia in entrata che “in itinere” e nel post laurea.

Nel Corso sono attivi insegnamenti di matrice internazionalistica, comparatistica ed europeistica, alcuni dei quali sono erogati in inglese, francese e spagnolo.

Nell’ambito del Progetto “Erasmus+” sono state attivate numerose convenzioni con prestigiose università europee che permettono agli studenti di svolgere una parte del loro percorso universitario (6 mesi o 1 anno) in un’Università straniera, con borsa di studio e riconoscimento degli esami sostenuti all’estero.  Simulazione diplomatica NMUN (National Model United Nations): durante il percorso di studi è possibile cioè iscriversi allo specifico corso di preparazione alla simulazione, organizzato ogni anno dal Dipartimento e coordinato dalla prof.ssa Marcella Distefano.

Nell’ambito di questo progetto, gli studenti del Dipartimento hanno ricevuto importanti premi e riconoscimenti. E’ inoltre possibile partecipare al progetto Jessup (International Law Moot Court Competition), organizzato a livello mondiale dall’Ilsa.

Si tratta di una competizione consistente nella simulazione di un processo di fronte alla Corte Internazionale di Giustizia dell’ONU. Il corso di preparazione alla simulazione, organizzato dal Dipartimento, è coordinato dalla prof. Distefano.

Sono attive da anni, su iniziativa delle prof. Maria Piera Rizzo e  Francesca Pellegrino, collaborazioni scientifiche con Organizzazioni internazionali ed Istituti di ricerca (Eurocontrol (EuropeanOrganisation for the Safety of Air Navigation), con sede a Bruxelles, Oslo, Parigi, Londra e Malta, che consentono ai laureandi (o neolaureati con tesi in diritto della navigazione) di svolgere un periodo di internship di 1-3 mesi.

In sede di esame di laurea vengono premiate con un punteggio aggiuntivo le tesi redatte e discusse in lingua straniera. Attraverso la stipula di convenzioni con studi legali internazionali aventi sede in Italia, ai laureandi ed ai laureati più meritevoli è consentito svolgere periodi di tirocinio extracurriculare.

Il Dipartimento consente la realizzazione di Simulazioni processuali, tirocini extracurricolari ed è anche attiva la convenzione con l’Ordine degli Avvocati di Messina per lo svolgimento del semestre di tirocinio professionale anticipato (pratica forense anticipata).

Tra i servizi che vengono offerti agli studenti dei due Corsi di laurea del Dipartimento di Giurisprudenza vi è la possibilità di fruire della sala lettura della Biblioteca di Giurisprudenza ubicata nel plesso centrale dell’Ateneo ed aperta dalle 8 alle 22, anche nel periodo estivo. Inoltre, essi possono accedere al programma “Casa Unime” che mette a disposizione degli studenti non residenti a Messina 1,8 milioni di euro complessivi per tre anni, sulla base del reddito, perché possano più agevolmente frequentare le lezioni del proprio corso di studio.

Immatricolati e iscritti, avranno così la possibilità di ottenere fino a 2 mila euro l’anno a rimborso delle spese di affitto.

Il Corso di laurea triennale in Consulente del lavoro e Scienze dei servizi giuridici, coordinato dalla prof. Concetta Parrinello, si articola in quattro curricula: Consulente del lavoro; Giurista delle amministrazioni pubbliche; Giurista d’impresa; Scienze delle investigazioni private.

I laureati al Corso triennale hanno poi la possibilità di completare la loro formazione accedendo al 4° anno del Corso di laurea Magistrale in Giurisprudenza con l’integrale riconoscimento della carriera universitaria precedente. Infine, gli studenti iscritti ai corsi di laurea del Dipartimento di Giurisprudenza possono contare su una notevole disponibilità dei docenti a fornire personalmente o tramite collaboratori assistenza e supporto nello studio delle diverse materie al fine del superamento degli esami. È, inoltre, attivo un servizio specifico di tutorato prestato da studenti brillanti e da dottorandi.

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

E se fosse colpa del “mal bianco”?

La nostra città è come una bella pianta ammalata e piena del “mal bianco”, un grosso parassita che tarpa qualunque fioritura e che non permette ai fiori di schiudersi.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Squid game: il gioco dell’anno

C'è una serie tv di cui in questi giorni tutti parlano in decine di rubriche, articoli e servizi televisivi: mi riferisco a "Squid Game". Qualcuno ha accostato questa serie all'altro exploit Netflix, la Casa di carta, sia perché entrambe sono diventate un successo mondiale in pochissimo tempo con il solo passaparola

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin