19 aprile 2018 - Ultimo aggiornamento alle 19.48
caronte manchette
caronte manchette
Palermo

Il parco è chiuso dal 16 aprile 2014

Giusto Catania: “Serve Commissione speciale su chiusura Parco Cassarà”

10 novembre 2017

Si istituisca una commissione speciale in Consiglio Comunale per accertare le responsabilità della chiusura del Parco Cassarà“. Comincia così il comunicato di Giusto Cataniacapogruppo di “Sinistra Comune”, che chiede l’intervento delle istituzioni per far luce sui motivi per cui lo spazio verde è chiuso dal 16 aprile 2014:

La chiusura del Parco Cassarà – scrive Catania – non può essere una materia relegata esclusivamente all’azione della magistratura ma serve un’azione istituzionale che contribuisca a far luce sulle cause che stanno determinando, da troppo tempo, la mancata fruibilità di un importante polmone verde di Palermo. Per questa ragione – continua il consigliere comunale –  proporrò alla prossima conferenza dei capigruppo di istituire una commissione speciale del Consiglio comunale sul Parco Cassarà“.

Il Parco è stato chiuso più di tre anni fa perché fu rilevata la presenza di elementi tossici nel terreno dell’area. Da allora solo piccoli passi avanti verso la bonifica: “I cancelli chiusi del parco – prosegue nel comunicato il capogruppo di Sinistra comune – rappresentano una ferita alla città e un danno enorme ai palermitani che hanno visto sottrarre alla fruibilità pubblica un importante luogo di incontro e uno spazio verde per i bambini. Le istituzioni cittadine hanno l’obbligo di adoperarsi al fine di scoprire le ragioni che hanno determinato la chiusura e per questa ragione – conclude Catania – nel rispetto dell’azione inquirente della magistratura la politica deve fare la sua parte affinché un pezzo importante della città possa essere restituito ai cittadini“.

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Relazione terapica fra vincolo e opportunità

Nel rapporto con lo Psicologo si mettono in atto le modalità tipiche personali di rapportarsi agli altri, i meccanismi difensivi utilizzati, gli errori percettivi e come l’individuo si protegge da persone, idee o consapevolezze dolorose.