Gli aspiranti terroristi dell'Isis si radicalizzerebbero nelle campagne siciliane :ilSicilia.it
Palermo

Episodi di reclutamento anche nelle carceri di Catania

Gli aspiranti terroristi dell’Isis si radicalizzerebbero nelle campagne siciliane

di
22 Marzo 2017
Gli aspiranti terroristi dell’Isis si radicalizzerebbero nelle campagne siciliane, dove lavorano molti migranti. Non si tratta di un’ipotesi fantasiosa di qualche agitatore anti-immigrazione, ma di una notizia svelata oggi dal procuratore capo di Catania Carmelo Zuccaro, ascoltato nell’audizione davanti al Comitato Schengen.

Secondo il procuratore catanese, questi episodi sarebbero avvenuti nelle campagne del Ragusano dove sono presenti diverse serre che utilizzano abitualmente migranti. Qui alcuni lavoratori stranieri avrebbero avuto contatti con soggetti, che sarebbero poi risultati collegati con organizzazioni terroristiche.

“Un fenomeno di radicalizzazione – ha spiegato il magistrato – lo registriamo in centri in cui viene utilizzata la manodopera dei migranti nelle attività agricole delle serre, e mi riferisco soprattutto al territorio del Ragusano dove avviene il cosiddetto caporalato”.

E non è tutto, perché, stando a quanto emerso nell’audizione, parte dei proventi del traffico di migranti nel Mediterraneo finirebbe direttamente a finanziare il terrorismo internazionale. “Quello che noi riteniamo – proseguito Zuccaro – ma sul punto non abbiamo indicazioni documentali certe, è che una parte dei proventi del traffico dei migranti clandestini finisca nelle mani di soggetti che operano e che hanno organizzazioni militari o paramilitari. Quindi non si possono escludere anche organizzazioni che siano collegate con il mondo del terrorismo”.

Infine, il procuratore ha spiegato come fenomeni di reclutamento di aspiranti terroristi e proselitismo siano stati registrati da parte di migranti arrestati per vari reati e detenuti in carcere a Catania. In tal caso, sempre stando a quanto affermato dal magistrato, questi migranti carcerati avrebbero tentato di avvicinare alle organizzazioni terroristiche alcuni compagni di detenzione.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.