Golden Globe 2020: Netflix umiliata a Los Angeles :ilSicilia.it

Ecco i vincitori

Golden Globe 2020: Netflix umiliata a Los Angeles

di
6 Gennaio 2020

C’era una volta … a Hollywood e 1917 sono i migliori film 2020 per la 77esima premiazione dei Golden Globe Awards svoltasi stamattina, secondo il fuso orario italiano, dalle 00:55 alle 05.30 AM al Beverly Hilton Hotel di Los Angeles, California.

L’ ode all’Hollywood degli anni ’60 di Tarantino, nella cerimonia che anticipa gli Oscar, vince i trofei per il miglior musical o commedia, sceneggiatura e attore non protagonista mentre, il film di Sam Mendes, ambientato durante la prima guerra mondiale, che uscirà nelle sale il prossimo 23 gennaio, è stato premiato come miglior film drammatico e per la miglior regia.

Il riconoscimento statunitense, assegnato annualmente ai migliori film e programmi televisivi, ha umiliato pubblicamente il colosso dell’intrattenimento streaming Netflix che ha partecipato alla cerimonia con ben 34 nomination. Infatti sono solo due i premi assegnati per le attrici Laura Dern e Olivia Colman. Idem per Amazon e Hulu.

In assoluto, Sony Pictures Studios è stato il grande vincitore tra le compagnie cinematografiche.

Le star Ellen DeGeneres e Tom Hanks sono state premiate rispettivamente, per la loro carriera, con il Carol Burnett Award e il Cecil B. DeMille, nell’arco della serata di gala.

Ecco l’elenco dalla Hollywood Foreign Press Association:

CINEMA

Miglior film drammatico
1917 di Sam Mendes (Universal Pictures)

Miglior film commedia o musicale
C’era una volta a… Hollywood di Quentin Tarantino (Sony Pictures)

Migliore attrice in un film drammatico
Renée Zellweger in Judy (Roadside Attractions)

Migliore attore in un film drammatico
Joaquin Phoenix in Joker (Warner Bros. Pictures)

Migliore attrice in una commedia o film musicale
Awkwafina in The Farewell – Una buona bugia (A24)

Migliore attore in una commedia o film musicale
Taron Egerton in Rocketman (Paramount Pictures)

Migliore attrice non protagonista
Laura Dern in Storia di un matrimonio (Netflix)

Migliore attore non protagonista
Brad Pitt in C’era una volta a… Hollywood (Sony Pictures)

Migliore regia
Sam Mendes per 1917 (Universal Pictures)

Migliore sceneggiatura
Quentin Tarantino per C’era una volta a… Hollywood (Sony Pictures)

Miglior film d’animazione
Missing Link di Chris Butler (Laika) (Neon)

Miglior film straniero
Parasite (Corea del Sud) (United Artists Rilascio)

Migliore colonna sonora originale
Hildur Guðnadóttir per Joker (Warner Bros. Pictures)

Migliore canzone originale
I’m Gonna Love Me Again in Rocketman. Musica: Elton John. Testo: Bernie Taupin (Paramount Pictures)

Golden Globe Cecil B. deMille Award
Tom Hanks

SERIE TV

Miglior serie tv drammatica
Succession (HBO)

Migliore serie tv comica o musicale
Fleabag (Amazon Prime)

Miglior miniserie o film per la tv
Chernobyl (HBO)

Migliore attrice in una mini serie o film per la tv
Michelle Williams in Fosse/Verdon (FX)

Migliore attore in una mini serie o film per la tv
Russell Crowe in The Loudest Voice – Sesso e potere (Showtime)

Migliore attrice in una serie tv drammatica
Olivia Colman in The Crown (Netflix)

Migliore attore in una serie tv drammatica
Brian Cox in Succession (HBO)

Migliore attrice in una serie comica o musicale
Phoebe Waller-Bridge in Fleabag (Amazon Prime)

Migliore attore in una serie tv comica o musicale
Ramy Youssef in Ramy (Hulu)

Migliore attrice non protagonista in una serie o miniserie o film per la tv
Patricia Arquette in The Act (Hulu)

Migliore attore non protagonista in una serie o miniserie o film per la tv
Stellan Skarsgård in Chernobyl (HBO)

Golden Globe Carol Burnett Award
Ellen DeGeneres

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro