16 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 10.59

DAL 2 SETTEMBRE SI PARTE

Governo: navigator selezionati, inizia la fase due del reddito di cittadinanza

25 Agosto 2019

Dal 2 settembre inizieranno le convocazioni per accedere alla fase due del reddito di cittadinanza. Il concorso dei navigator è giunto finalmente a conclusione e si possono quindi avviare i colloqui con gli aventi diritto al fine di sottoscrivere il c.d. Patto per il Lavoro, documento necessario alla ricerca di un impiego. Tutte le Regioni sono pronte a partire, ad eccezione della Campania.

In realtà, la convocazione da parte dei centri dell’impiego doveva avvenire entro trenta giorni dall’adesione al programma ma, come tutti gli operatori avevano ipotizzato, era praticamente impossibile che si potesse fare una cosa del genere. Inoltre, sarà da verificare l’operatività dei CpI di quelle Regioni a scarsa disponibilità lavorativa, il che potrebbe porre parecchi problemi di efficacia al programma ministeriale.

L’ invito non interesserà solo l’intestatario del reddito di cittadinanza, ma tutti i maggiorenni della famiglia non occupati o che non frequentano un regolare corso di studi. Saranno invece esclusi i beneficiari della pensioni di cittadinanza o gli over 65, nonchè i disabili (per i quali può esserci però un’adesione volontaria finalizzata alla ricerca del lavoro). Esonerati sono anche i componenti della famiglia con impegno di cura per bambini sotto i 3 anni o per persone non autosufficienti.

Il Patto per il Lavoro servirà ad identificare le competenze di ogni soggetto e servirà a stabilire che, per continuare ad usufruire del programma, bisognerà accettare una delle tre offerte proposte.  Così nei primi dodici mesi di fruizione del reddito di cittadinanzà sarà congrua la prima offerta se entro 100 chilometri di distanza dalla residenza (o comunque raggiungibile con un massimo di 100 minuti con i mezzi pubblici), la seconda entro i 250 chilometri e la terza sull’intero territorio italiano. Dopo 12 mesi anche per la prima offerta la congruità è riconosciuta se si è entro i 250 chilometri.

 

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

I passi di gambero e la regressione nei bambini

La probabilità di ricorrere a meccanismi di difesa regressivi è alta se alla particolare vulnerabilità emotiva del bambino si aggiungono atteggiamenti genitoriali di iperprotezione e di paura fino ad arrivare al baby-talking, per cui il bambino tende a ritirarsi sempre più dal rapporto con l'esterno.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Al vincitore i giri

Non ho mai creduto e accettato i regolamenti che davano tutto il potere ad una sola persona, neanche quando da bambino giocando per strada davamo tutta questa importanza a chi portava il pallone, dando lui la possibilità di decidere chi giocava e in quale delle due squadre
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.