Governo Regionale, Musumeci: "Giudizio Parifica? Raccolta eredità pesante" :ilSicilia.it

le parole del presidente

Governo Regionale, Musumeci: “Giudizio parifica? Raccolta eredità pesante”

19 Ottobre 2019

Giudizio di parifica? Abbiamo raccolto un’eredita’ pesante, si rischia il collasso“. Lo ha detto il presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci, a margine del forum “Meridiano Sanità Sicilia“, organizzato da European House Ambrosetti e Cepfas, con il patrocinio di Ars e Regione Siciliana.

Il rischio in Sicilia si chiama settant’anni di governo improntato all’improvvisazione e alla clientela, non si può capire il presente se non si parte dal passato altrimenti si corre il rischio di far credere alla gente che tutto sia nato ieri o l’altro ieri. Perché non cominciamo dal 1947? Perché gli esperti dicono che il disavanzo ed il debito coinvolge una trentina di esercizi finanziari? Ecco, questa secondo me è l’aspetto più vergognoso della vicenda finanziaria siciliana, noi abbiamo raccolto un’eredità pesante, adesso dobbiamo farci carico di questa eredità perché i siciliani devono avere netta la consapevolezza che dopo di noi la Sicilia avrà le carte in regola anche in materia di bilancio, dovremo risanare una regione dissestata se non sul piano formale sul piano sostanziale“.

Sette miliardi e mezzo e 7,3 miliardi, vi lascio immaginare con quali difficoltà dobbiamo fare i conti e tutto questo determina la crisi dei teatri, determina i problemi nelle occupazioni stagionali, determina la mancanza di risorse economiche correnti per fare fronte al welfare; una serie di problemi su cui i siciliani sono condannati a pagare – continua Musumeci – Io non accetto questa situazione e quindi ho il dovere, insieme alla coalizione, e se c’è ad un pezzo di opposizione, di tentare di risolvere nella maniera migliore con la collaborazione del governo nazionale una condizione che di fatto rischia di creare il collasso“.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Sembra facile?

"A volte sentire parlare la massa ti mette nelle condizioni di dover contare fino ad un milione per non esplodere in violente risposte davanti a palesi affermazioni ipocrite o davanti alle omissioni". Dal blog Epruno, di Renzo Botindari
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.