16 Aprile 2019 - Ultimo aggiornamento alle 15.23
Messina

Oltre duecento studiosi da tutta europa

Grande successo a Messina per la conclusione del convegno internazionale “ReUSO” | Fotogallery

16 Ottobre 2018
'
'
'
'

Scorri la fotogallery in alto

Si è concluso sabato 13 ottobre la VI edizione del convegno internazionale “ReUSO”, una tre giorni incentrata sulla documentazione, conservazione e recupero del patrimonio architettonico e sulla tutela paesaggistica, quest’anno svoltasi a Messina presso la sede del Dipartimento di Ingegneria dell’Università.

Il convegno, che anche grazie alla collaborazione con l’Università Politecnica di Valencia si fregia del logo Unesco, ha consolidato la sua vocazione multidisciplinare trattando diversi argomenti, tutti inerenti alle metodologie di analisi strutturale, l’adeguamento prestazionale, le tecniche costruttive, le tipologie edilizie, il risparmio energetico ed il recupero dei beni culturali, occupandosi di tematiche di grande attualità e sviluppo (energetico, antisismico) anche nella relazione con il territorio, i costi e le normative comunitarie e nazionali.

L’approccio a questi temi è stato declinato infatti sia attraverso gli strumenti analitici del conoscere (rilievo, ricerca, documentazione), sia attraverso gli strumenti attuativi del fare (progetto, costruzione, cantiere), sia attraverso gli strumenti informatici della comunicazione (condivisione e divulgazione dei dati).

Oltre all’Università degli studi di Messina, grazie alla direzione della docente di Architettura tecnica presso la stessa università, Raffaella Lione, ReUSO si è avvalso della collaborazione di numerosi dipartimenti universitari in tutta Europa, tra i quali l’Università degli Studi di Firenze, l’Università Politecnica di Madrid, la Escuela Técnica Superior de Arquitectura e il Departamento de Construcciones Arquitectónicas dell’Università di Granada – del supporto di aziende private specializzate (Tradimalt Spa) e del patrocinio degli ordini tecnici provinciali e regionali e dell’Istituto Nazionale di Bioarchitettura.

Oltre duecento gli studiosi provenienti da tutta Europa che hanno fatto base a Messina, coinvolti attraverso una “Call for papers” nelle vesti di relatori, e migliaia i partecipanti – tra studenti e tecnici – che hanno assiepato il fitto programma di lavori offerto a partire da giovedì 11 ottobre.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Effetto e Conseguenza

La gente si lascia trascinare nelle polemiche guardando l’effetto che si ha davanti agli occhi e non le cause che lo hanno prodotto, ossia le conseguenze che ci hanno portato a ciò. Penso al caso del campo nomadi...
Wanted
di Ludovico Gippetto

Wanted perde un uomo fondamentale

Il 10 marzo del 241 a.C. la battaglia delle Egadi metteva fine alla prima guerra punica cambiando la storia del Mediterraneo con la vittoria dei Romani sui Cartaginesi.