Grandissimo successo di pubblico per la presentazione del primo disco di Ghali alla Feltrinelli | ilSicilia.it :ilSicilia.it
Banner Ortopedia Ferranti
Palermo

Il rapper più ascoltato di Fedez su spotify

Grandissimo successo di pubblico per la presentazione del primo disco di Ghali alla Feltrinelli

di
7 Giugno 2017

Grandissimo successo di pubblico per il repper Ghali alla Feltrinelli di Palermo. Il musicista che su Spotify è più ascoltato di Fedez è stato oggi a Palermo per presentare il suo primo disco dal titolo “Album” uscito lo scorso 26 maggio. Ad annunciare l’uscita del disco è stato proprio lui che spopola sul web, con un video sui social ha annunciato la data dell’uscita del disco che a giudicare dal numero dei fans presenti oggi è destinato ad essere un successo.

Ghali è nato il 21 maggio 1993 a Milano da genitori di origini tunisine, durante l’adolescenza si è trasferito con la sua famiglia nel quartiere di Baggio. Ghali ha raccontato di essere sempre stato un ragazzo con un carattere deciso e un po’ ribelle, insofferente nei confronti del sistema scolastico, perché secondo lui rappresentava un limite eccessivo alla sua libertà di espressione. La sua passione per il rap si è manifestata dopo la visione di “8 mile”, il film in cui il rapper Eminem ha raccontato la sua vita. In seguito, insieme ad alcuni amici, nel 2011, ha fondato il gruppo dei Troupe d’Elite. Uno fra i video della band ha suscitato la curiosità di Fedez, che sin da subito ha espresso il desiderio di collaborare con il gruppo. Da quel momento Ghali e i suoi amici hanno prodotto alcuni singoli, tra cui “Tanta Roba”, “Non capisco una mazza” e “Tupac e Biggie”.

Il vero successo per Ghali però è arrivato nel 2015 grazie all’intervento di Charlie Charles, un produttore che ha dimostrato di avere grande fiducia in lui e l’ha incoraggiato a realizzare nuovi singoli. Questa volta il risultato finale è stato sorprendente e il singolo “Come Milano” ha raggiunto oltre 3,5 milioni di visualizzazioni sul canale Youtube. La sua carriera parte da questo traguardo e continua attraverso nuove conquiste e qualche problema. Per girare il video del brano “Mamma” vola in Tunisia, dove viene arrestato e rilasciato poco dopo insieme ai suoi collaboratori.

A dicembre 2015 il suo successo ha raggiunto l’apice e Ghali viene definito come l’artista rivelazione dell’anno nel mondo rap. I suoi video continuano ad aumentare e a collezionare milioni di visualizzazioni. Dopo “Cazzo mene” e “Dende”, il suo singolo più famoso è “Ninna Nanna” che su Spotify ha riscosso un successo clamoroso, grazie anche all’aiuto di Charlie Charles. Il brano, divenuto virale in breve tempo, ha consacrato Ghali fra le nuove stelle del rap, garantendogli il doppio disco di platino. Il singolo successivo a “Ninna Nanna” è “Pizza Kebab”, in linea con i suoi lavori precedenti.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Caro ministro Carfagna, dove lo trova tutto questo ottimismo?

Cara ministra Mara Carfagna, purtroppo il suo ottimismo non è condivisibile! Lei saprà, spero, le dimensioni delle problematiche siciliane! Lei sa che in Sicilia mancano un milione di posti di lavoro per arrivare al rapporto popolazione occupati dell’Emilia Romagna! E che quindi continueremo a perdere ogni anno 25.000 persone che non troveranno lavoro e che dovranno emigrare?

Wanted

di Ludovico Gambino

Giorgio Armani veste il David di Michelangelo per Dubai

La scultura, quella vera, è uno degli emblemi del nostro Rinascimento nonché simbolo dell'Italia nel mondo, originariamente collocata in Piazza della Signoria, per rappresentare la Repubblica fiorentina vigile e vittoriosa contro i nemici. L'opera, alta oltre cinque metri per cinque tonnellate di marmo di Carrara, ritrae l'eroe biblico nel momento in cui si appresta ad affrontare Golia, come ci racconta l’Antico Testamento.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Sicilia e la Resistenza

La Sicilia non ebbe modo di partecipare alla fase finale che determinò la caduta del Fascismo. Essa rimarrà estranea agli avvenimenti del 25 luglio e dell’8 settembre segnati dalle dimissioni di Mussolini, dalla fine dell’alleanza con la Germania di Hitler dopo l’armistizio firmato dal maresciallo Pietro Badoglio
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin
Banner Skin Deco