Green pass, primo giorno negli uffici comunali. Orlando: "Impegno dell'Amministrazione per la salute pubblica" :ilSicilia.it
Palermo

le parole del sindaco di Palermo

Green pass, primo giorno negli uffici comunali. Orlando: “Impegno dell’Amministrazione per la salute pubblica”

di
16 Ottobre 2021

La prima giornata di attuazione della normativa sulla certificazione verde presso il Comune di Palermo si è svolta con grande ordine e senza nessuna problematica speciale.

Esprimo un sentito ringraziamento a tutte le strutture comunali – ha dichiarato il sindaco Leoluca Orlandoche, senza alcun problema, sono riuscite a garantire il rispetto della nuova normativa da ieri in vigore, legata al Green Pass. Un’altra importante conferma dell’impegno da parte dell’Amministrazione comunale a tutela della salute pubblica“.

Il vice sindaco Fabio Giambrone ha espresso grande soddisfazione, dichiarando che “l’Amministrazione comunale in questo anno e mezzo di pandemia ha profuso la massima attenzione alla sicurezza dei lavoratori e, più in generale, di tutti i frequentatori delle strutture comunali. Anche oggi l’Amministrazione ha posto la massima cautela per garantire il rigoroso rispetto della nuova normativa. Nei prossimi 15 giorni vi sarà, inoltre, il progressivo rientro dei dipendenti con riduzione del lavoro agile in corrispondenza dell’elevazione dei livelli di sicurezza collettiva e della necessità di riprendere la maggiore offerta di servizi all’utenza“.

Il segretario generale Antonio Le Donne ha affermato che “i 180 edifici in cui si svolge l’attività comunale sono stati presidiati con accertatori e strumenti. In questo primo giorno di attuazione non si sono verificati né assembramenti, né proteste, e un solo caso di dipendente invitato ad allontanarsi in quanto non in possesso di certificazione. Si sono rilevate alcune richieste di ferie che potrebbero alludere a un mancato possesso del certificato verde, ma in nessun caso è stato autorizzato il lavoro agile per eludere l’obbligo della certificazione. Nella prossima settimana si intensificheranno le azioni in corrispondenza del progressivo aumento del personale in presenza. Ma l’inizio è stato decisamente promettente e il coordinamento dei datori di lavoro ha operato efficacemente“.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La strada ed il pallone

Quanti di voi sono cresciuti giocando per strada, hanno frequentato le scuole pubbliche, dovendo crescere a volta prima del previsto? Cosa oggi hanno imparato e cosa possono consigliare alle nuove generazioni?

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv: tante le novità in arrivo

Terminato o allentato il blocco delle produzioni a causa della pandemia, le nuove stagioni di molte Serie tv (alcune delle quali  attesissime perché conclusive) arriveranno a breve sugli schermi

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Aldo Rizzo: una risorsa sprecata

Nei giorni scorsi abbiamo appreso la triste notizia della scomparsa di Aldo Rizzo conosciuto e apprezzato prima come magistrato e poi come politico e amministratore pubblico.
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin