19 aprile 2018 - Ultimo aggiornamento alle 19.48
caronte manchette
caronte manchette
Palermo

A Palermo e Ragusa

Grillo torna a fare il comico: due tappe in Sicilia con lo spettacolo “Insomnia” I VIDEO

22 marzo 2018

Parafrasando il titolo di una famosa opera d’arte, potremmo dire che per Beppe Grillo “l‘insonnia della ragione genera mostri” o meglio interrogativi.

Dallo scorso novembre, infatti, il comico poi divenuto, suo malgrado, uomo politico è tornato a calcare i palcoscenici dei teatri con lo spettacolo “Insomnia“, con tappe in Sicilia l’11 aprile a Ragusa e il 12 a Palermo (Teatro Golden).

L’idea, si legge sul suo blog, trae origine dall’insonnia che tormenta Grillo da 40 anni, momento migliore per lasciarsi andare a riflessioni e interrogativi da riproporre alla gente.

E’ così che arriva a porsi domande scomode, interrogarsi sull’ovvio e a trovare risposte azzardate condivise, in un work in progress creativo, con il pubblico al quale ogni tanto, e a sorpresa, si aggiunge qualche ospite speciale.

Ne viene fuori un viaggio nella vita del comico che dal mondo dell’informazione auspica un ritorno a un sistema più percettivo, primordiale, istintivo; un viaggio fatto in vestaglia, pigiama e calzini.

Grillo, si legge sempre sul sito, si racconta in uno spettacolo intimo e autentico, prendendo in contropiede ancora una volta tutti quelli che lo vogliono dipingere diverso da quello che è.

Immancabile il riferimento agli eventi dell’attualità più recente filtrati dalla sua pungente ironia, che dipinge la sua visione del mondo che è e che verrà.

Lo spettacolo dopo il debutto e alcune tappe è stato interrotto nei giorni antecedenti alle elezioni; chissà se e come, dopo i risultati elettorali, si sia evoluta l’insonnia di Grillo.

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Relazione terapica fra vincolo e opportunità

Nel rapporto con lo Psicologo si mettono in atto le modalità tipiche personali di rapportarsi agli altri, i meccanismi difensivi utilizzati, gli errori percettivi e come l’individuo si protegge da persone, idee o consapevolezze dolorose.