16 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 16.48

in occasione della festività natalizie

Gruppo Caronte&Tourist: si riaprono i battenti su “Onde Sonore”

13 Dicembre 2018

Si riaprono i battenti su “Onde Sonore” la manifestazione musicale organizzata dal Gruppo Caronte&Tourist in occasione della festività natalizie.

Quest’ anno le luci dei riflettori illumineranno il palco allestito a bordo della nuova ammiraglia della flotta: “Elio”, la prima nave ecologica a navigare nel Mediterraneo.

Ricchissimo il programma di questa edizione che ha come direttore artistico Max Garrubba, tra i più noti bluesmen del panorama musicale nazionale. Quest’anno le serate avranno un tema che farà da collante emozionale all’esibizione dei gruppi. Si comincia domani a partire dalle 17,20 con “Mamma li Turchi”.  Sul palco della “Elio” in navigazione tra le due sponde dello Stretto, ci saranno il “Trio Nawal & Antonio Andaloro”, “Emmeles Trio” e infine “Mattanza”, tutte e tre formazioni molto quotate nel panorama della musica italiana d’autore.

Gli incassi dei concerti e delle feste saranno devoluti in beneficenza all’associazione “Liberi dalla Meningite”. Sponsor etico della manifestazione anche quest’anno “Posto Occupato”, iniziativa di sostegno e sensibilizzazione all’emergenza della violenza di genere.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

La città dei gabbiani

Sono preoccupato, ma non perché non vedo nulla, ma perché attorno a me c’è gente invasata che vede il castello “vede la luce”. Questa è l’epoca del grande inganno. E intanto sentiremo i versi degli innumerevoli gabbiani che ci fanno sognare di esser cittadini nordici di una meravigliosa isola.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.