Guasto alla condotta e a Siculiana le fogne finiscono in mare. Le acque cristalline diventano liquami | VIDEO :ilSicilia.it
Agrigento

Lo ha scoperto l'associazione Mareamico

Guasto alla condotta e a Siculiana le fogne finiscono in mare. Le acque cristalline diventano liquami | VIDEO

30 Maggio 2018

Il drone di Mareamico ha scoperto che la condotta sottomarina di Siculiana ad Agrigento è rotta a pochi metri dalla riva e le fogne si diffondono in mare.

Un indicatore di tale rottura è rappresentato “da un numero incredibile di pesci che vi girano intorno, attirati dal valore nutritizio di queste acque“, lo dice l’associazione ambientalista.

Secondo Mareamico, inoltre, ”purtroppo ad Est di questa rottura vi è la famosa spiaggia di Giallonardo mentre ad ovest si trovano i lidi di Siculiana marina e le spiagge della riserva di Torre salsa. Chiediamo che le condotte sottomarine vengano messe al bando”.

“Non si deve più consentire lo scarico diretto in mare di acque inquinate – concludono – a nessuna distanza dalle coste. Tutte le fogne devono avere come recettore finale i depuratori e non il mare”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Il cielo di Paz
di Mari Albanese

Lettera di un’adolescente dalla sua quarantena

Oggi la mia rubrica ospita una lettera molto intensa scritta da un’adolescente che ci narra i suoi giorni di quarantena. Osservare la vita attraverso i social e distanti dagli affetti più importanti per i giovanissimi è stato molto faticoso. Possono i libri aiutare a lenire la solitudine?
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.