Gusti e tradizioni: a Castelmola i "Sapori del borgo" :ilSicilia.it
Messina

Dal 22 dicembre

Gusti e tradizioni: a Castelmola i “Sapori del borgo”

di
17 Dicembre 2018

L’incantevole borgo turistico di Castelmola si prepara alle festività di Natale e quest’anno, oltre alla tradizionale attrattiva del “Presepe vivente recitato”, dal 22 dicembre 2018 al 6 gennaio 2019 la cittadina ionica sarà sede di un evento inedito.

“Castelmola, i sapori del borgo” è infatti il titolo e tema di un’iniziativa – organizzata da Centomedia & Lode, Comune di Castelmola e Regione Siciliana (attraverso l’Assessorato Attività produttive, nell’ambito del piano promozionale 2018 per le imprese siciliane) che vedrà protagoniste diverse aziende siciliane, provenienti non soltanto dal territorio ionico ma anche da altri centri delle province di Messina, Catania e Ragusa.

castelmola18Il gusto nuovo di antiche tradizioni in uno dei borghi più belli d’Italia sarà l’interessante leit-motiv di una manifestazione caratterizzata dal coinvolgimento delle attività economiche legate al settore artigianato, agroalimentare, zootecnico e biologico.

Nell’occasione saranno impegnate oltre 10 aziende che proporranno la degustazione dei prodotti tipici arricchendo così le giornate del “Presepe vivente”, nel periodo compreso tra Natale e l’Epifania. Saranno allestiti lungo le vie del Borgo e nelle piazze principali punti di degustazione (frittelle, crespelle, dolci tipici, pane condito, miele, formaggi e vino locale etc). Spazio anche alle tipicità come il vino alla mandorla e le mandorle tostate ricoperte da una glassa di zucchero, i formaggi, ricotta e miele rigorosamente da frutto del lavoro delle attività esistenti sul territorio.

castelmola18Al centro di queste festività a Castelmola, dunque, la valorizzazione delle tradizioni locali e dei prodotti tipici, dando spazio alle eccellenze dell’enogastronomia, abbinata alle qualità delle risorse ambientali, agli itinerari naturalistici e culturali del borgo castelmolese, che si trova a pochi km alla capitale del turismo siciliano, Taormina.

“I sapori del borgo” saranno l’addizione perfetta del Natale a Castelmola, nel quale uno dei borghi più belli d’Italia si trasformerà idealmente in una piccola Betlemme di 2 mila anni fa, grazie alla XVII edizione del “Presepe vivente recitato”. Strade, vicoli e piazza faranno rivivere la magia del Natale, animate da figuranti e attori che, tra la piazza principale e le vie del presepe, daranno vita ad un classico delle feste con una sapiente scenografia e la recitazione del presepe a cura della comunità e dai volontari del borgo.

Il magico connubio tra il Prese vivente ed “I Sapori del Borgo” attendono i visitatori per affascinarli all’insegna delle tradizioni e dell’imperdibile opportunità di conoscere e degustare le specialità del territorio nel cuore di Castelmola.

 

LEGGI ANCHE:

Ritorna a Castelmola il “Presepe vivente recitato” | Fotogallery

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Avessimo almeno cercato un cambiamento

L’olio galleggia sull’acqua, ma poi strapazzare il contenitore, spargere in goccioline questo liquido più leggero dell’acqua, ma appena terminato lo stress le varie goccioline convergono nel centro riunificandosi e creando una unica chiazza galleggiante.

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.