Hajar, l'impegno antirazzista e il lavoro trovato in Sicilia: "Sogno un futuro stabile" | VIDEO :ilSicilia.it
Palermo

Assunta dal Gruppo Arena decò

Hajar, l’impegno antirazzista e il lavoro trovato in Sicilia: “Sogno un futuro stabile” | VIDEO

di
21 Aprile 2021

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

L’Italia è da sempre terra di accoglienza, ed in considerazione delle circostanze di eccezionale intensità conseguenti ai cambiamenti delle dinamiche migratorie, da anni nel nostro paese sono attive una serie di politiche integrazione socio-lavorativa dei migranti  realizzandole in collaborazione con le Regioni e gli altri Enti locali.

La Sicilia in particolare, storicamente multiculturale e multietnica, testimonia le iniziative di buona accoglienza ed integrazione dei migranti volte a prevenire e a contrastare la discriminazione, la xenofobia e il fenomeno del razzismo.

E’ la storia di Hajar Midouni, una giovane donna di 25 anni, studentessa iscritta alla Facoltà di Scienze del Turismo dell’Università di Palermo, arrivata in Sicilia all’età di 12 anni, con un permesso di ricongiungimento familiare che sarebbe scaduto ad Agosto, costringendone il suo ritorno in Marocco.

Ma l’opportunità di un lavoro stabile cambia la prospettiva della giovane Hajar. All’appello di un contratto che le avrebbe garantito, oltre che un lavoro, anche la possibilità di restare in Sicilia con la sua famiglia, ha risposto la direzione generale del gruppo Arena-Decò, suggerendone subito l’assunzione, grazie alla quale è stato possibile rinnovare il permesso di soggiorno sul territorio nazionale.

Sono arrivata in Sicilia nel 2009 con mia madre e mio fratello per ricongiungerci a mio padre che già viveva qui dal 2000. Come prima tappa, ho frequentato la terza media per imparare a conoscere la lingua italiana, per poi proseguire tutto l’iter scolastico e adesso universitario”, ha detto Hajar.

Giovanni Arena

Arrivo al gruppo Arena in modo casuale. Avevo fatto una intervista in occasione della giornata antirazzista tenutasi a Palermo, per parlare di questo fenomeno che si manifesta nella nostra società. Il giorno seguente mi arriva una telefonata dalla giornalista, dicendomi che era arrivata per me un’offerta di lavoro. Così mi ha contattata la manager delle Risorse Umane del gruppo Arena, dicendomi che il direttore generale, Giovanni Arena, voleva darmi questa opportunità”.

Sono grata di questa opportunità, è la conferma di una Sicilia ancora multiculturale che inserisce i migranti. Mi trovo bene a Palermo e mi sento palermitana, in una città che mi ha accolto e mi sento a casa mia, perché in Sicilia – conclude Hajar–  ci sono le mie radici, che nei scorso secoli è stata anche una terra araba. Vorrei un futuro stabile e spero di inserirmi bene in questo lavoro”

La storia di Hajar ci ha colpito molto. Abbiamo sentito la necessità di offrirle un’opportunità”, dichiara Giovanni Arena.

Hajar Midouni – afferma Sheila Martorana, Responsabile Risorse Umane del Gruppo Arena è iscritta alla facoltà di Scienze del Turismo, parla fluentemente 5 lingue e possiede una grande energia nell’anima”.

Un’operazione di inclusione sociale e culturale per il Gruppo Arena che segna un momento importante per l’azienda, la quale continua a confermare sensibilmente la propria presenza, anche nel territorio della città di Palermo, attraverso un’iniziativa così sensibile di integrazione, dal punto di vista umano e culturale.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.