I 5 Stelle stentano in Sicilia ma si consolano con la vittoria di Acireale, il nuovo sindaco è Stefano Alì | ilSicilia.it :ilSicilia.it
Palermo

Ha battuto il candidato di centrodestra Di Re

I 5 Stelle stentano in Sicilia ma si consolano con la vittoria di Acireale, il nuovo sindaco è Stefano Alì

di
25 Giugno 2018

I ballottaggi premiano il Movimento 5 Stelle”. Lo dichiarano i capigruppo del M5s di Camera e Senato Francesco D’Uva e Stefano Patuanelli che, tra l’altro, commentano il risultato di Acireale, a Catania, dove ha vinto Stefano Alì. In realtà, al di là delle dichiarazioni roboanti dei parlamentari pentastellati, prive di riscontri nei risultati elettorali, il dato di Acireale è una magra consolazione per un movimento che in Sicilia non è riuscito a vincere in nessuno dei capoluoghi di provincia in cui si è presentato, con l’aggravante di aver perso persino a Ragusa, dove aveva amministrato negli ultimi cinque anni. Un bottino magro. Magrissimo per la prima forza politica del Paese.

Ad Acireale, comunque, il candidato grillino è stato eletto con il 56,73% dei voti battendo quello del Centrodestra Michele Di Re. Uno scontro in famiglia, visto che i due competitor sono cugini, ma si trovano su sponde ideologicamente opposte. Tra le altre forze, Di Re in questa tornata è stato sostenuto anche da #DiventeràBellissima, Udc e Forza Italia.

Un risultato forse inaspettato, visto che Alì, al primo turno, aveva avuto la peggio. Al ballottaggio, invece, ha ottenuto 11.459 preferenze mentre Di Re ne ha ottenute 8.897 preferenze. Dal risultato consegue un Consiglio comunale con 14 consiglieri di maggioranza e 10 all’opposizione.

© Riproduzione Riservata
Tag:

‘La caduta, eventi e protagonisti in Sicilia: 1972-1994’: l’analisi di Calogero Pumilia

Calogero Pumilia, per oltre vent’anni deputato democristiano, nel suo “La Caduta. Eventi e protagonisti in Sicilia 1972-1994“, in libreria in questi giorni, ci offre un contributo in questo senso regalandoci una lettura dal di dentro che consente di farci scoprire come molte leggende metropolitane, spacciate per verità storica, debbano essere riviste.
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin