15 febbraio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.43
caronte manchette sx e dx dal 28/08 a fine contratto 17/11
caronte manchette sx e dx dal 28/08 a fine contratto 17/11

Grande festa della LND sulla Sinfonia di MSC Crociere al porto di Civitavecchia.

I 60 Anni della LND. Cosimo Sibilia ai nostri microfoni (VIDEO)

21 gennaio 2019

C’eravamo anche noi con le nostre telecamere a festeggiare i 60 anni della Lega Nazionale Dilettanti, la famiglia sportiva più grande d’Italia della Figc con oltre tredicimila società e più un milione di tesserati, che ha aperto ufficialmente i festeggiamenti per i suoi sessant’anni a bordo della nave Sinfonia di MSC Crociere al porto di Civitavecchia.

Quasi al completo le componenti del calcio italiano presenti all’evento che ha inaugurato una serie di iniziative speciali in arrivo da qui a dicembre per l’anniversario dell’istituzione nata nel 1959 in seguito alla riforma Zauli.

Erano presenti i Presidenti di B e Lega Pro Balata e Ghirelli, i numeri uno di AIA e Aiac Nicchi e Ulivieri, il presidente del SgS Tisci e quello del Settore tecnico Rivera, il dg di AIC Grazioli ai quali si sono aggiunti gli ex presidenti federali Abete e Tavecchio.

Assenti solo il Presidente FIGC Ganriele Gravina, per indisposizione dell’ultima ora, e  Gaetano Micciché per l’impegno concomitante della Supercoppa della Lega di A.

In apertura è stata svelata la nuova identità visiva della LND con il restyling del logo, poi spazio al talk condotto dal direttore del Corriere dello Sport Ivan Zazzaroni con il Presidente LND Cosimo Sibilia

Fra gli altri anche il patrocinio dell’USSI (Unione Stampa Sportiva Italiana),  rappresentata dal Vice Presidente Gianfranco Coppola.

In un nostro prossimo servizio Vi mostreremo le immagini di  tutta la premiazione ed il nuovo logo.

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Figlio inferiore e padre superiore

Le paturnie e i pensieri ossessivi sono alimentati dagli oggetti interiorizzati, dalla rappresentazione interna dei genitori, in questo caso, specialmente, del padre, idealizzato come uomo superiore, contro lui che è, invece, l’uomo inferiore.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Il ragazzo con la valigia

Non era più l’istruzione a far da discriminante nel mettere le valige in mano ai giovani. Era l’ottusità di certe politiche e l’incapacità di questa terra nel costruire un futuro migliore a spingere i giovani ad andare via.