I furbetti del Covid alla Rap, Norata: "C'è chi sta a casa al primo colpo di tosse" | VIDEOINTERVISTA :ilSicilia.it
Palermo

il presidente della partecipata di Palermo

I furbetti del Covid alla Rap, Norata: “C’è chi sta a casa al primo colpo di tosse” | VIDEOINTERVISTA

di
18 Settembre 2020

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Continua ad aumentare il bollettino dei contagi da Coronavirus all’interno del personale della Rap. E di pari passo, i cumuli di rifiuti non raccolti che invadono le strade di Palermo sono sempre di più.

I casi di Covid tra le file dell’azienda municipalizzata sono una quarantina. La situazione per i palermitani è drammatica, secondo il presidente della Rap Giuseppe Norata. “Nel periodo del lockdown abbiamo svolto il nostro servizio per la città di Palermo. Siamo stati tutti presenti, non ci siamo assentati un giorno. Nessuno dei nostri operatori ha contratto il virus. Si usavano e si usano tutti i dispositivi anti-covid. Oggi perchè succede questo non riusciamo a comprenderlo. Noi soffriamo di un tasso di assenteismo quasi morboso. Magari un dipendente al primo sintomo di un colpo di tosse o di una piccola influenza chiama il medico per starsi a casa”, afferma il presidente a IlSicilia.it

Una settimana fa proprio Norata aveva sollecitato la Prefettura di Palermo a dare l’ok per l’intervento di squadre dell’esercito per supportare le attività di raccolta e ridurre le montagne di sacchetti accatasti ormai in quasi tutti le zone della città. Nel frattempo l’azienda ha dovuto rivolgersi ai privati per fare fronte all’emergenza.

Aggiornamento ore 9,30

Dagli uffici della Rap ci informano che: “Come raccolta rifiuti il trend è positivo attestandoci ad oltre 1200 tonnellate di raccolte ritirata arrivando a picchi di  400 a 500 tonnellate in più che é tutto surplus. Inoltre nelle zone: Michelangelo, Uditore, Cep, Borgonuovo, Cruillas già la situazione è tornata nella normalità. Mentre nella zona di  Calatafimi alta, Santa Rosalia , Roccella e Montegrappa (in itinere) insistono ancora qualche criticità. 

Rientrata anche la percentuale di assenza attestandosi a prima dei contagi all’interno dell’azienda.  Come percentuale di assenza su tutta l’azienda e su aree tecniche la percentuale può variare giornalmente  a seconda dei turni“.

Aggiornamento ore 10,30

“Siamo come interventi straordinari quasi sul chiudere lato ovest città, cioè 5 Circoscrizione interventi pala tutti definiti. Rimane la Marinella (oggi finiamo). Lato est: rimane zona interna Oreto Nuova, Gustavo Roccella e qualcosa al villaggio Santa Rosalia (dove in corso sono presenti le squadre a lavoro). Anche qua entro oggi chiudiamo le criticità”. Lo rende noto la Rap.

© Riproduzione Riservata
Tag:
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

La parola ‘dieta’

Dieta è un termine di origine greca che vuol dire appunto “stile di vita” intesa come abitudini alimentari corrette supportate da un’adeguata attività fisica
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Docenti indecenti

Noi docenti siamo dei ladri: abbiamo tre mesi di vacanza in estate, rubiamo lo stipendio anche durante le vacanze di Natale e di Pasqua, per
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.