I pensieri muovono l’Universo e legano le persone :ilSicilia.it

SI PUÒ CAPIRE COSA PASSA NELLA MENTE ALTRUI

I pensieri muovono l’Universo e legano le persone

di
26 Ottobre 2019

Il pensiero è motore dell’Universo. È un’affermazione o una domanda? E quanto funzionano i pensieri come motore, catalizzatore e promotore dell’evoluzione di ciascuno di noi? A proposito del “quanto” e del “come” debbo, purtroppo, confermarvi che, ad oggi, le ricerche condotte dagli scienziati non sono arrivate a disvelare i misteri della galassia in cui siamo impiantati come semi.

Nella scienza del comportamento umano si parla di “moda” per indicare quel pensiero di gruppo che, a prescindere dal fatto che si guardi o meno la televisione, condiziona il comportamento e le scelte di tutti, senza che se ne abbia consapevolezza alcuna. Sarà capitato anche a voi di pensare di aver precorso i tempi con un accessorio o una creazione di altro genere o di sentire di seguire la moda accettata dalla massa senza avere avuto accesso ai media, responsabili dell’informazione e dell’aggiornamento su ciò che concerne, appunto, le varie trasformazioni sociali ed economiche.

I pensieri legano le persone? Se io penso lui, lui pensa me e viceversa? Si possono davvero sentire i pensieri degli altri?  Il più delle volte, non siamo consapevoli degli scambi energetici che avvengono tra noi e il mondo esterno. Ero dal salumiere e ho preso i broccoli dal banco frigo. La cassiera mi ha detto che proprio in quell’istante, quando ho posato sulla cassa i broccoli, lei stava pensando che voleva cucinare i broccoli a pranzo. La realtà si coglie attraverso gli apparati sensoriali che captano determinate frequenze esterne e le trasformano in impulsi neurali. Quando questi hanno vibrazioni differenti, l’accordo, al contrario, diventa difficoltoso. Occorre essere sintonizzati e la sintonia può non essere definitiva ma momentanea o simultanea. Dipende da fattori che non sono tutti fruibili da noi studiosi. Se si è centrati su pensieri che sono polarizzati sul versante positivo o negativo ci si connette con persone che producono, in misura uguale alla propria, pensieri della stessa qualità e intensità vibrazionale. Il pensiero è sempre in movimento e si propaga velocemente nell’intero campo vibrazionale andando a sintonizzarsi con onde della stessa polarità (Carmen Di Muro). Si parla, d’altra parte, anche di neuroni a specchio per designare appunto la forza energetica dei condizionamenti esterni derivanti sia dal luogo sia dalle persone che si trovano nel nostro campo lewiniano (o energetico). Il proprio pensiero positivo/negativo può non sintonizzarsi con chi è in modalità opposta ma può comunque influenzarne l’assetto emozionale, inducendo una qualche forma o misura di uno stato emotivo analogo.

Sono diversi i concetti a cui possiamo fare riferimento, in questo caso. In una parola, però, possiamo dire che il discorso cade sui “poteri della mente”: telepatia, telecinesi, chiaroveggenza, legge dell’attrazione, astrologia, etc.. E del fatto se esista o meno la magia ne vogliamo parlare? Se hanno un senso la cartomanzia, la cristalloterapia, etc.?

Per quanto riguarda la veridicità della telepatia: a volte esiste anche il cosiddetto “incontro fortuito di creatività”, come è successo a me con il romanzo Ziza che io ho edito in proprio nel settembre 2008 e che ho scoperto essere simile in molti punti al romanzo di E. James dal titolo “Cinquanta sfumature di grigio”. Potrebbe trattarsi di “moda” o di “telepatia” ovvero di menti connesse e sorelle a tal punto da scrivere le stesse frasi, dare un nome simile ai personaggi, ideare entrambe la “stanza delle torture”, etc..

A proposito dell’esistenza della magia. La magia vuole una certa ritualizzazione e concentrazione: ripetere non serve solo per imparare a memoria. Può servire anche per sottolineare l’intensità del nostro volere. D’altra parte, però, esistono delle leggi universali importanti che dovrebbero regolare i comportamenti rituali: 1. ciò che è sbagliato non si deve ripetere, altrimenti si amplifica l’errore e il dolore conseguente; 2. alla base di tutto vi sono i principi di lealtà e giustizia. Non possiamo forzare gli eventi a favore di un desiderio inopportuno e “violento” senza, poi, dovere affrontare conseguenze e problemi molto più gravi e dolorosi. D’altra parte, i rituali vengono eseguiti in determinate circostanze (luna piena, per es.) perché sembra che abbiano più effetto. La luna ascolta i nostri desideri? E come succede questo? Gli elementi naturali, che sono tutti collegati fra di loro, sono anche collegati con noi? Influenzano il nostro umore, carattere e, addirittura, la realizzazione dei nostri desideri?

So di avere indotto dei punti interrogativi a cui non ho dato una risposta compiuta e non è solo perché ho esaurito il numero di battute a me concesse in questo quotidiano ma perché io voglio che pensiate che tutto è possibile, non avendo la verità in tasca. Perciò, atteniamoci a pensare: Why not? E a vivere e comportarci di conseguenza, rispettando tutte le cose e le creature. Per non sapere né leggere né scrivere io, da razionale e scient-ista (amante della scienza e artista), lancio il mio amore all’Universo e aspetto, semplicemente e con fiducia, ciò che deciderà per la mia realizzazione e felicità in questo percorso evolutivo.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Avessimo almeno cercato un cambiamento

L’olio galleggia sull’acqua, ma poi strapazzare il contenitore, spargere in goccioline questo liquido più leggero dell’acqua, ma appena terminato lo stress le varie goccioline convergono nel centro riunificandosi e creando una unica chiazza galleggiante.

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.