I risultati delle europee in Sicilia: Lega oltre il 20. I voti lista per lista :ilSicilia.it

L'esito delle urne nella circoscrizione isole

I risultati delle Europee in Sicilia: la Lega oltre il 20. I voti lista per lista

di
27 Maggio 2019

La Lega fa il pieno di voti anche in Sicilia e Sardegna. Nella circoscrizione Isole, infatti, il dubbio era se il partito di Matteo Salvini riuscisse a superare il 20 per cento. Risultato raggiunto: la Lega, infatti, in Sicilia e Sardegna ha ottenuto la bellezza di 451 mila voti, pari al 22,4 per cento e nella sola Sicilia è al 20,74. Il più votato di tutti è stato lo stesso Matteo Salvini, seguito dalla licatese Annalisa Tardino.

Primo partito nella circoscrizione Isole resta il Movimento 5 stelle, con il 29,87 per cento, conquistando oltre 600mila voti di lista. In Sicilia i grillini sono al 31 per cento, con un pieno di voti della iena Dino Giarrusso e dell’uscente Ignazio Corrao

A sorpresa, dietro non c’è Forza Italia ma il Partito democratico che ottiene il 18,51 per cento, con un buon risultato del medico di Lampedusa Pietro Bartolo, mentre gli azzurri non vanno oltre il 14,74 per cento (il dato nella sola Sicilia è un po’ migliore, visto che Forza Italia riesce a piazzarsi sul 16,97). In casa forzista la sfida tra Pietro Milazzo e Saverio Romano è vinta dal primo al fotofinish.

Il voto europeo premia Fratelli d’Italia, che ottiene nelle due isole il 7,29 per cento, cosa che con molta probabilità dovrebbe consentirgli di acciuffare un seggio. Il più votato dopo Giorgia Meloni nella lista è il catanese Raffaele Stancanelli.

Tutti gli altri restano a bocca asciutta: + Europa non va oltre l’1,94 per cento, La Sinistra è ferma all’1,64, mentre Europa Verde si limita a uno scarso 1,27. Risultati da prefisso telefonico per tutte le altre formazioni.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Sulle Rive del Don”

Per noi bambini, lui aveva il potere “di vita e di morte” sul marciapiede davanti la portineria, all'epoca tutti i portieri erano dei "Don", oggi sostituiti da un videocitofono.
Blog
di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.